4 novembre 2012

Recensione: La ricamatrice di segreti - Kate Alcott

Ciao a tutti!
Questo è il primo post di questo blog! Non voglio tediarvi sui perchè e sui percome ho aperto questa mia pagina di sfogo, vi basti sapere che mi piace leggere, staccare la spina e il cervello e ritrovarmi altrove per uno a due capitoli.
Quindi, bando alle ciance (che strano vederla scritta questa parola...!) e iniziamo!!

Oggi vi vorrei parlare dell'ultimo libro che ho letto, finito giusto giusto qualche giorno fa, e cioè La ricamatrice di segreti di Kate Alcott, edito da Tre60 (€9,90).

1912. Tess è la giovane serva di un'altezzosa signora di Cherburg. Stufa di essere sfruttata decide di licenziarsi e di cercare lavoro sul nuovo transatlantico che sta per salpare dal porto, il Titanic, e di andare in America. Sul molo incontra la famosa stilista Lady Duff Gordon e riesce a farsi assumere come cameriera personale per l'attraversata, sebbene sia in realtà una abilissima ricamatrice. Sulla nave Tess è affascinata dal nuovo mondo che le si apre davanti: saloni maestosi, abiti eleganti...E qui incontra il misterioso milionario Jack Bremerton e il marinaio Jim Bonney. Tutto sembra andare per il meglio, Tess incontra persone importanti, Lady Lucille Duff Gordon l'ha presa in simpatia, ma, come ben sappiamo, la nave urta l'iceberg e affonda, portando con se quel bel mondo e centinaia di persone. Ed è ora che inizia veramente la storia: Tess si troverà stretta tra quello che è e quello che vorrebbe essere. Dovrà scegliere non solo se appoggiare o meno la sua benefattrice, accusata, durante il processo per l'affondamento, di aver lasciato affogare alcuni sopravvissuti, ma anche tra la sicurezza e la speranza.



Questo libro mi ha piacevolmente sorpresa. Temevo fosse l'ennesima stroriella con il Titanic che fa da sfondo. Si insomma, temevo fosse l'ennesimo scopiazzamento del film di Cameron. E invece qui l'iceberg, l'affondamento, le scialuppe sono solo l'inizio. Il bello diciamo viene dopo! Dopo la tragedia infatti vennero avviate due inchieste, una americana e una britannica, per capire cosa fosse veramente successo e chi aveva permesso che ciò accadesse. Mi è piaciuta in particolare l'idea di partire dal reale: ci fu veramente una Lady Lucille Duff Gordon, stilista, che si imbarcò sul Titanic insieme al marito Sir Cosmo Duff Gordon e ad una camerira, e tutte e tre sopravvissero; Lady Duff e marito vennero accusati veramente di aver impedito ad altri di salire sulla propria scialuppa e di aver pagato i marinai per non tornare a recuperare i sopravvissuti.
Inoltre ho trovato efficace spostare continuamente la narrazione da un personaggio all'altro, da chi era presente sulla nave, a chi ne raccontò sui giornali a chi ne portò avanti l'inchiesta.
Certo ha qualche pecca, soprattutto nell'inquadrare i personaggi, ma l'ho trovata una lettura molto piacevole.

Voto...




Al prossimo libro
Eliza
La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

4 commenti:

  1. 1o commento? sono onorata e..ribadisco quanto detto di là ..libro che potrebbe piacermi olto per l'ambientazione!
    Grazie della segnalazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si il tuo è stato il primo commento!!
      Ho riutilizzato il post che già avevo pubblicato anche per fare l'impaginazione per bene!

      Elimina
  2. mmm... Chissà perché abbinavo il titolo a una trama ben diversa.
    E boh, la mia memoria ha fatto pasticcio con le associazioni! Però mi incuriosisce e mi piace che non sia davvero incentrato sul Titanic, che dia solo il LA alla narrazione! Davvero carino! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Comunque anche io faccio spesso fatica a ricordarmi i titoli, per fortuna la tecnologia e le note sul cellulare mi vengono incontro...scrivo sempre tutto, per sicurezza!!^^

      Elimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^