11 marzo 2013

Recensione: Lady Susan - Jane Austen

Buona sera ragazzi!
Prometto, ultimo post della giornata, poi tutti a nanna!
Prima di iniziare una domanda: anche a voi non funziona Goodreads? Io è tutto oggi che non riesco ad accedere, e dal pomeriggio neanche mi carica la pagina!

Approfittando dell'uscita della nuova collana economica della Newton, Live, l'altro giorno ho acquistato, all'incredibile prezzo di ben €0,99, Lady Susan, un romanzo epistolare di Jane Austen, che ancora non avevo letto (ora mi mancano I Watson). E' un romanzo breve, che la Austen scrisse probabilmente da giovanissima (più o meno tra il 1793 e il 1795), ma che venne poi pubblicato postumo.

Lady Susan

di Jane Austen
ed. Newton Compton
pp. 123
€0,99
Trama
Lady Susan Vernon è una donna forte e scaltra, amante di intrighi e sotterfugi. Per evitare le chiacchiere, fondate, che la vogliono pronta ad irretire col suo fascino Mr Manwaring, uomo sposato, per se e Sir James Martin per la figlia Frederica, decide di andare a Churchill, la dimora del cognato Mr Vernon. Qui seduce il fratello di Mrs Vernon, Reginald De Courcy. Presto, obbligata, si fa raggiungere dalla figlia che inizia ad innamorarsi di Reginald. Ma la madre, che poco ama la figlia e la vede come uno strumento, ha ben altre idee: vuole che Frederica sposi lo scialbo e logorroico Sir James Martin. Ma il finale sarà ben diverso.

Recensione
Come fare la recensione di un libro di Jane Austen? Sono in difficoltà e, si, anche un po' intimidita!
Il romanzo è composto da 41 lettere. Ha come protagonista Lady Susan Vernon. E' interessante che per la prima volta Jane Austen usa come personaggio principale una cattiva. Elizabeth era orgogliosa, Emma un po' snob, Marianne impulsiva, Catherine fantasiosa, ma erano tutte "eroine" positive, che agiscono per il bene. Lasy Susan è, invece, subdola, bugiarda, manipolatrice e traditrice, pone davanti a tutto il proprio volere e le proprie necessità, anche a scapito della povera figlia Frederica. Una cattiva coi fiocchi che cerca di irretire Reginald De Courcy, e non solo. Non potete neanche minimamente immaginare quanto mi sia piaciuto questo personaggio, sfacciato e irriverente. In tutto il romanzo, seppur breve, ci sono già i segni di una Jane Austen scrittrice matura, nei personaggi soprattutto. Qua e là già si scorgono alcuni aspetti dei romanzi che verranno, ed è un piacere scoprirli. E' eccezionale come in appena 120 pagine ci sia tutto: buoni, cattivi, tradimenti, cattiverie, intrighi, fughe (o tentativi), spostamenti, arrivi inaspettati. Il tutto cosparso dall'indiscutibile ironia di Jane Austen, qui forse ancora più pungente che negli altri romanzi.
Assolutamente irresistibile! Da avere!

Voto...




Alla prossima
Eliza
La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

7 commenti:

  1. Concordo su tutto!!!
    Anche io sono impazzita con questo romanzo ed è un peccato che non se ne parli mai perché Lady Susan è un personaggio pazzesco ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Io poi che non l'avevo ancora letto sono rimasta conquistata!

      Elimina
  2. Ho preso anch'io di recente questo libro ed è in attesa di essere letto.
    Jane Austen si ama, inutile dirlo e recensire una sua opera spesso è difficile (non sai che fatica ho fatto con "Mansfield Park"!)
    Mi aspetto grandi cose anche da questo libro :)

    Cara, già che ci sono ti comunico che ti ho nominata per il Liebster Award!
    Per maggiori info, quì c'è il post del mio blog che spiega tutto: http://latanadiunabooklover.blogspot.it/2013/03/liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! Adesso faccio il post!!

      Si Jane Austen è Jane Austen! All'inizio ero parecchio titubante nel fare questa recensione, ma mi era piaciuto troppo per non condividerlo!!

      Elimina
  3. Jane Austen... o la ami o la odi. Non avevo letto niente di questa autrice, e lady Susan mi ha annoiata a morte.
    Ciao, blog interessante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giustissimo! Non può ( e non deve) piacere a tutti! Anzi, meno male che non abbiamo tutti gli stessi gusti, se no sai che noia??^^
      Grazie!!^^

      Elimina
  4. Adoro la Austen e lo stesso dicasi per l'opera che hai recensito: in questo caso l'autrice è riuscita a tratteggiare un personaggio che, nonostante sia tutto tranne che positivo, non riesce a non catturare il lettore

    RispondiElimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^