30 giugno 2013

Recensione: Il ballo - Irène Némirovsky

Buongiorno amici lettori!
E buona domenica! L'ultima recensione del mese di giugno è su uno dei libri forse tra i più letti e recnsiti degli ultimi mesi (insieme a Il grande Gatsby), Il ballo di Irène Némirovsky.

Il ballo

di Irène némirovsky
ed. Newton Compton
pp. 125
€ 0,99
Trama
Per i Kampf l'organizzazione del ricevimento, a cui sono invitati i maggiorenti della città, è un'occupazione serissima.
Tutto deve funzionare alla perfezione, come il meccanismo di un prezioso orologio. Proprio per questo, il ballo, che dovrebbe segnare l'ingresso della quattordicenne Antoinette nella brillante società parigina, è un sogno più per la madre, volgare e arcigna parvenue, che per la ragazza.

Recensione
Lo dico subito, via il dente via il dolore: io la Némirovsky non la conoscevo! Poi, da quando anche la Newton ha iniziato  a pubblicare i suoi testi, ho iniziato a leggere recensioni su recensioni, così ho approfittato dell'uscita della collana Live per leggere Il ballo. E non sono rimasta delusa! Nelle sue, neanche, 100 pagine l'autrice ci propone il piccolo mondo di questa famiglia di arricchiti, i Kampf; attraverso poche scene riesce in maniera impeccabile a darci un quadro completo dei rapporti e della mentalità di questa famiglia. Rosine è nata e cresciuta nella povertà e ha un passato quanto mai dubbio, decide di sposare Alfred Kampf non per amore ma perchè vede in lui un mezzo di riscatto per la dura vita che ha vissuto. E così è perchè Mr Kampf fa fortuna e Rosine può finalmente vivere la vita che crede di meritarsi. I signori Kampf hanno una figlia, Antoniette. Tuttavia, dietro una parvenza di normalità, la famiglia Kampf è quanto di più meschino e squallido si possa immaginare. I soldi infatti non sono tutto nella Parigi degli anni '20 e i Kampf decidono di organizzare un grande ballo per entrare a pieno titolo nella "buona società" parigina.  Tutto deve andare alla perfezione! Durante l'organizzazione del ballo vediamo quali sono i reali rapporti tra madre e figlia e tra marito e moglie. Non c'è amore, non c'è complicità, ma solo odio e invidia. Rosine, infatti, non vuole perdere la scena e invidia la giovane età, appena 14 anni, di Antoniette, che non solo ha tutta la vita davanti, ma anche i mezzi per viverla nella modo che lei non si è potuta permettere. Da qui gli insulti e le minacce: Antoniette è, per la madre, solo un peso, una bimba che non sa comportarsi. L'unica cosa importante è essere accettati, e quindi è fondamentale che il ricevimento vada a buon fine. Antoniette non sopporta nè la madre nè il padre, che per lei sono solo degli arrampicatori sociali, più preoccupati del loro ballo che della figlia; li odia e odia soprattutto la madre, pronta ogni volta a riprenderla e a umiliarla. Antoniette odia tutto: i suoi genitori, la sua governante, la sua casa, la sua condizione, la vita. Spera addirittura di morire, per poi ricredersi pur di dar noia, con la sua sola esistenza, ad una madre fredda e distante. Vuole vendetta, e riesce ad ottenerla facendo crollare le speranze dei genitori: getta gli inviti al ballo.
La Némirovsky racconta tutto questo in poche righe, ma in maniera impeccabile, con perizia certosina ci mostra il disintegrarsi dei rapporti familiari. Il suo stile è semplice, scorrevole, ma anche preciso e pungente!

Voto...





Alla prossima
Eliza
La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

2 commenti:

  1. Ho scritto anche io una piccola recensione di quest'opera, la tua è molto dettagliata ^^
    Qui trovi la mia: http://lapiccolasilfide.blogspot.it/2013/07/recensione-il-ballo-irene-nemirovsky.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caterina!
      Sono andata a leggere la tua recensione, veramente ben fatta! Anche io non avevo mai letto nulla che trattasse di un rapporto del genere tra madre e figlia: all'inizio sono rimasta un po' così, poi però ho iniziato a pensare anche al periodo storico e al luogo in cui i Kampf vivono...Veramente un bel racconto!^^

      Elimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^