17 ottobre 2013

Recensione: Promessi vampiri - Beth Fantaskey

Buongiorno amici lettori!
E' da qualche giorno che non vi propongo una recensione...Sono stata un po' occupata e quindi anche la lettura ne ha un p' risentito. Ma finalmente ci stiamo avvicinando al fine settimana! Inoltre la prossima settimana ci sono tante belle uscite...Ma ve ne parlerò domenica, come sempre! Torniamo alla recensione...Il libro di cui vi parlerò è Promessi vampiri di Beth Fantaskey...


Promessi vampiri 
di Beth Fantaskey 
ed. Giunti 
pp. 507 
€ 6,90
TRAMA
Un liceo, una ragazza e un vampiro irresistibile: non troppo originale come inizio per un romanzo, si potrebbe pensare Tuttavia questo libro lascia l'orda di fan di Twilight interdetta sin dall'inizio. Jessica Packwood, una semplice liceale patita di matematica, entra nel panico quando, a pochi mesi dal suo diciottesimo compleanno, un ragazzo rumeno, Lucius Vladescu, compare sulla sua soglia per informarla che lui e lei sono entrambi vampiri (appartenenti alle due più potenti e rivali famiglie) e sono promessi sposi sin dalla nascita. Come se non bastasse, i suoi genitori adottivi confermano la versione del ragazzo, ribadendo che anche i suoi veri genitori fossero, di fatto, dei vampiri. Lucius inizia un corteggiamento serrato nei confronti della sua promessa, ma dopo essere stato rifiutato più volte, rivolge le sue attenzioni verso la bellissima cheerleader della scuola. Jessica si trova così a dover lottare per riconquistare il suo principe, evitare una guerra fra vampiri e salvare l'anima del suo Lucius dalla dannazione eterna.

RECENSIONE
Ammetto che da questo libro non mi aspettavo granchè, prima di tutto per il titolo...Sarà che ho ancora l'incubo dell'esame di Letteratura Italiana, con modulo di approfondimento su I promessi sposi...brrr...Invece mi sono divertita nel leggerlo. Certo, mettiamo subito i puntini sulle i, non è un capolavoro, però mi aspettavo di molto peggio!

Jessica è una normale quasi diciottenne americana, vive in un paesino della Pennsylvania, circondata da campi agricoli. I suoi genitori, vegani convinti, hanno una fattoria. Jessica in realtà è stata adottata quando era appena nata e proviene dalla Romania. La sua vita fila liscia come quella di una qualsiasi liceale, ama la matematica, sta per partecipare ad una gara di equitazione, passa le giornate con la sua migliore amica Mindy e il ragazzo che le piace inizia a notarla. Tutto cambia quando Jessica si ritroverà tra i piedi Lucius, niente meno che un principe vampiro, giunto dalla lontana Romania per rispettare un antico patto e sposarla, riunendo così le loro famiglie e ponendo fine ad una guerra millenaria. Dopo un'iniziale, e comprensibile, incredulità, Jessica scopre che il mondo descritto da Lucius esiste veramente e che in fondo qualcosa la spinge verso di lui. Da parte sua però Lucius inizia a prendere consapevolezza di quale sia il reale piano della sua famiglia per riprendere il potere e di quale sia quindi il destino di Jessica.

L'ambientazione non è sicuramente originale, anzi. Ci troviamo in un classico liceo americano, con la cheerleader perfida che ammazzerebbe la mamma pur di essere la più invidiata, ovviamente è bionda  e magra, col cervello di una carta di caramella, la ragazza intelligente ma con un po' di complessi, la migliore amica spiritosona, ecc. Insomma tutti i clichè del caso. E forse questa è una delle cose che delude di più.
La storia è molto semplice, ma ben costruita, anche se lo trovata un po' sbilanciata: la parte ambientata negli USA è molto lunga (diciamo un 80%) e in alcuni momenti un po' piatta e ferma, mentre la parte ambientata in Romania (sul finale) corre rapida nelle ultime 20 pagine e non si riesce ad apprezzarla appieno, come non si riesce ad ambientarsi o a trovare punti di riferimento. Si scade poi un po' nel banalotto descrivendo tutto il popolo rumeno pronto ad uccidere vampiri sguainando il proprio paletto.
E' però anche una storia divertente e ironica, quasi come se l'autrice prendesse un po' in giro i prorpio personaggi. Le lettere di Lucius allo zio mi hanno fatto ridere più di una volta, soprattutto quella sulle lenticchie.

Inutile dire che il personaggio che più mi è piaciuto è Lucius, bello e tenebroso, con un forte lato oscuro che si manifesta più per la paura di far del male che per la volontà di farlo veramente. Anche Jessica non mi è dispiaciuta, anche se ha la capacità di cambiare idea da un minuto all'altro senza troppi problemi. Quelli che mi hanno lasciato maggiormente sconcertata sono stati i genitori adottivi di Jessica: come si fa a non dire una cosa del genere alla figlia? Poi prima accolgono come fosse niente Lucius, poi si pentono perchè forse è un tantino pericoloso? Bho...
In genere l'ho trovata una lettura piacevole, leggera e divertente, poteva essere un po' meglio costruita e soprattutto essere un po' più incisiva.

Voto (nuovi gufetti per i voti, ma il valore è lo stesso!)...





Alla prossima
Eliza
La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

11 commenti:

  1. Avevo visto girare questo titolo qualche tempo fa, e mi aveva divertito il riferimento molto italiano. Credo che il titolo originale sia molto diverso...sembra una storia divertente, nonostante qualche cliché a sostenerla. Dici che aiuta a svagarsi, dopo qualche giornata dura di lavoro?

    RispondiElimina
  2. ...dimenticavo: complimenti per il tuo nuovo header da Halloween, è spettacolare! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!^^
      Il titolo originale è Jessica's guide to dating on the dark side. Se ti piacciono i romanzi con i vampiri (twilight e simili) questo rientra un po' nel genere, ma è più leggero, meno smielone e più divertente, quindi è una buona lettura "defaticante"!^^

      Elimina
    2. Bene: io leggo molto sui vampiri, e se questo è meno smielone di Twilight va bene...ogni tanto ho bisogno proprio di staccare il cervello!

      Elimina
  3. Ciao, l'avevo iniziato, tempo fa, ma boh, non sono riuscita ad andare avanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita! A me soprattutto con questo tipo di libri, magari poi lo riprendo in mano fra un po' e lo leggo tranquilla...magari non era il libro giusto al momento giusto...^^

      Elimina
  4. Ce l'ho in TBR perché mi è stato regalato da una mia cugina.
    L'ho sempre guardato con diffidenza, ma prima o poi lo leggerò! Almeno la tua recensione non lo demolisce completamente! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io personalmente, di questo genere, ho letto ben di peggio, poi va a gusti...^^

      Elimina
  5. Non lo so questo libro non mi ha mai convinta molto ^^ Però forse devo ricredermi e come lettura en passant potrebbe essere un valido compagno... I gufetti mi piaccio un sacco Eliza ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non lo mettere in cima alle letture da fare, ma se non vuoi di niente di impegnativo...
      Grazie per i gufetti!

      Elimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^