30 agosto 2013

"Divergent" di Veronica Roth

Buona sera amici lettori!
Stasera vi voglio parlare di un libro che avevo da un pochino fermo sul comodino e che è stato una vera scoperta (perchè ho aspettato tanto???? ma cos'ho in testa???). Si tratta di Divergent di Veronica Roth.

Divergent
di Veronica Roth
ed. De Agostini
pp. 480
€ 14,90
Trama
Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i Pacifici, l'altruismo per gli Abneganti e l'onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l'unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c'è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto - se reso pubblico - le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l'addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza...

Recensione
Perchè ho aspettato tanto? Divergent mi è piaciuto veramente molto, l'ho trovato avvincente, incalzante, e anche un po' cinico. I buoni non sono buonissimi per una volta, ma hanno quel sano pizzico di violenza che non guasta. 
L'ambientazione non è delle più innovative magari, con una Chicago suddivisa in fazioni per mantenere una parvenza di pace: Eruditi, Abneganti, Pacifici, Intrepidi, Candidi... Di suddivisioni ne abbiamo viste e lette a bizzeffe negli anni, ma questa è una tra le più interessanti poichè si basa sulle inclinazioni personali (altruismo, coraggio, ecc) e inoltre prevede una possibilità di cambiamento e di libero arbitrio. Beatrice nasce tra gli Abnegati ma decide di passare agli Intrepidi. Un aspetto piuttosto interessante inoltre è che gli aspetti salienti di una fazione possono essere contemporaneamente positivi e negativi. Ad esempio gli Abnegati basano la propria vita sull'altruismo, annullando quindi completamente se stessi, aiutano gli altri, gli Esclusi (cioè coloro che non appartengono a nessuna fazione e quindi non hanno nulla, se non la propria vita) ma non se stessi, ponendosi moralmente al di sopra degli altri (che non è una forma estrema di egocentrismo??). 
Non sorprende che questa vita risulti un pochino stretta a Beatrice, che giunta a 16 anni deve decidere dove andare e scegli di lasciare la sua famiglia per andare nel gruppo degli Intrepidi. Cosa fa questo simpatico gruppetto di amici? Semplice, si butta giù da treni  e palazzi, si allena a sparare e al combattimento corpo a corpo. Ufficialmente è un addestramento fatto per proteggere la gente da un'ipotetica minaccia esterna, ma qualcosa bolle in pentola. Gli Eruditi vogliono prendere il potere sulle altre fazioni e si alleano con una parte malata degli Intrepidi per portare avanti un piano terribile. Beatrice non solo scopre il piano ma anche di essere una Divergente.
Ho trovato la storia veramente ben congegnata, non eccessivamente complicata, ma con quel pizzico di mistero dovuto anche al fatto che è solo il primo libro di una serie.
I personaggi...bhè li ho veramente amati! Beatrice parte timida, debole, fragile e piano piano cresce, diventa più forte e sicura di se e delle proprie capacità. Non è solo un cambiamento fisico, che è comunque piuttosto evidente dalle descrizioni, e anche un cambiamento caratteriale. Inoltre, anche se piange (e sfido chiunque a non farlo dopo esser stata pestata!!) non è una piagnucolona con gli occhioni da cucciolo! 
Di Quattro mi sono innamorata fin dalla prima apparizione! E' forte, coraggioso, e diciamolo, sprizza testosterone da tutti i pori!! Ho apprezzato particolarmente come viene descritto: la Roth ci fa capire che è bello e attraente ma non fa svenire (leggi sbavare) ogni 3 secondi Tris e soprattutto non usa la parola "figo" (Grazie Veronica!!!). 
A marzo uscirà anche il film basato su questo libro! Vi lascio il video...


...Devo dire che lei ce la vedo bene come Beatrice, mentre Quattro...non doveva avere 18 anni? Bhè l'attore mi sembra un tantinello più grande...per carità mica male...

Voi l'avete letto?? Fatemi sapere!

Voto...




Alla prossima
Eliza

Continue Reading
8 commenti
Share:

Libri in tv #29

Ogni venerdì vi propongo la rubrica Libri in Tv con la quale vi propongo una guida tv personalizzata per chi come me è amante dei libri. Vi segnalerò quindi i film e i telefilm basati o ispirati a libri che andranno in onda in settimana sul digitale terrestre (gratuito!). Ogni tanto vi proporrò poi qualche segnalazione extra che mi ha particolarmente colpita o incuriosita.




Settimana dal 31 agosto al 6 settembre: 

Sabato 31 agosto
- Iris, ore 10:25
I figli degli uomini, di Alfonso Cuarón. Con Clive Owen, Julianne Moore, Michael Caine, Chiwetel Ejiofor, Charlie Hunnam. Titolo originale Children of Men. Drammatico, durata 114 min. - Gran Bretagna, USA 2006.

Basato sull'omonimo romanzo di P.D. James.

2027. In un futuro non troppo distante, in cui il mondo non può più procreare, l'Inghilterra rimane unica zona franca, per non confrontarsi con le guerriglie urbane. Theo (Clive Owen), rapito da Julian (Julanne Moore), una donna attivista amata in passato, ha una grande responsabilità. Dovrà condurre salva una giovane donna fino a un santuario sul mare, e dare la possibilità al mondo di evitare l'estinzione.

- Rai Movie, ore 11:30
Star System. Se non ci sei non esisti, di Robert B. Weide. Con Simon Pegg, Kirsten Dunst, Jeff Bridges, Danny Huston, Gillian Anderson. Titolo originale How To Lose Friends & Alienate People. Commedia, durata 110 min. - Gran Bretagna 2008.

Basato sul romanzo Un alieno a Vanity Fair di Toby Young.

Sydney Young è nella redazione di un giornale satirico londinese e non perde occasione per farsi notare anche nelle manifestazioni più importanti come il BAFTA. La sua propensione per combinare guai, arrivando però ovunque, attrae l'attenzione di Clayton Harding, editore di una prestigiosa rivista americana, che lo chiama a New York. Ora Sydney dovrebbe riuscire a farsi strada nel mitico (per lui) mondo dello Star System hollywoodiano ma non è che in redazione ci siano molti disposti ad aiutarlo. A partire, inizialmente, da Allison che dichiara di odiarlo (ha compiuto involontariamente un attentato all'integrità del romanzo che la giovane collega sta scrivendo) ma che finisce con l'aiutarlo quando si ficca nei guai. Il che accade a ritmo costante perché Sydney riesce a mettersi in competizione con il suo diretto superiore e a creare problemi (uno dei quali di tipo canino) alla starlette in ascesa Sophie Maes.

- La 5, ore 15:45
Amore 14, di Federico Moccia. Con Veronica Olivier, Beatrice Flammini, Flavia Roberto, Raniero Monaco Di Lapio. Commedia, durata 95 min. - Italia 2009.

Tratto dall'omonimo romanzo di Federico Moccia.

Carolina detta Caro è una ragazza graziosa e solare che vive nel suo piccolo grande universo di tredicenne. Questo è composto dalla famiglia, dal padre infermiere, dalla madre che lavora in una stireria, dall'arcigna sorella maggiore e da Giovanni detto Rusty James, il fratello più grande per il quale ha una venerazione, oltre che dalle sue migliori amiche, Claudia detta Clod e Alice detta Alis. Assieme a queste, Caro scandisce il suo ultimo anno alle scuole medie in base all'evolversi dei palpiti e dei sussulti d'amore. Dopo aver finalmente incontrato il ragazzo dei suoi sogni ed aver perso il suo numero di cellulare, Caro trascorre infatti l'intero anno scolastico in attesa di poter rincontrare il suo principe azzurro dalla giacca di pelle e dai riccioli ribelli, cercando di capire cosa è amore e come lo si mette in pratica. Nel frattempo, l'adorato fratello maggiore abbandona gli studi di medicina contro il volere del padre per lavorare in una casa editrice e far pubblicare un suo romanzo. Ma anche i desideri dei ventenni sono difficili da realizzare.

- Rai 1, ore 21:15
L'uomo che sussurrava ai cavalli, di Robert Redford. Con Robert Redford, Sam Neill, Kristin Scott Thomas, Scarlett Johansson, Chris Cooper. Titolo originale The Horse Whisperer. Sentimentale, durata 169' min. - USA 1998.

Basato sull'omonimo romanzo di Nicholas Evans.

Figlia di ricchi professionisti (Scott Thomas, Neill), la 14enne Grace MacLean (Johansson) è vittima a New York di un incidente stradale in cui muore una cara amica, lei perde una gamba e il suo amato purosangue Pilgrim rimane malconcio. Convinta che l'avvenire della figlia sia legato a quello del cavallo, la madre Annie si reca con la figlia in una fattoria del Montana dove vive Tom Booker (Redford), celebre per la sua conoscenza dei cavalli. Lunga la cura...

Domenica 1 settembre
- Iris, ore 10:35
Ritratto di signora, di Jane Campion. Con Nicole Kidman, John Malkovich, Barbara Hershey, Mary-Louise Parker, Shelley Duvall. Titolo originale The Portrait of a Lady. Drammatico, durata 144' min. - USA 1996.

Dal romanzo di Henry James.

Giunta in Inghilterra al seguito di una ricca zia (Winters), la giovane americana Isabel Archer (Kidman) si ritrova, alla morte dello zio (Gielgud), erede della metà del suo patrimonio e parte per l'Italia, dopo aver rifiutato più di una domanda di matrimonio per non perdere la libertà. A Firenze s'innamora di Gilbert Osmond, raffinato e colto snob che la sposa per denaro.

- Rai Movie, ore 17:40
Il richiamo della foresta, di Richard Gabai. Con Christopher Lloyd, Ariel Gade, Wes Studi, Aimee Teegarden, Veronica Cartwright. Titolo originale Call of the Wild. Avventura - USA 2009.

Ispirato al romanzo di Jack London.

La protagonista Ryan, una ragazzina di Boston va dal nonno nel Montana mentre i suoi genitori sono in vacanza in Europa. Ryan fa amicizia con Jack, conduttore di slitte. Una sera, mentre il nonno le legge il libro "Il richiamo della foresta", Ryan vede un cane disteso per terra e ferito, bisognoso di cure (si scoprirà che è un lupo) e decide di chiamarlo Buck, come il protagonista del libro. Ryan lo vorrebbe portare a casa, ma il nonno non è d'accordo perché dice che è pur sempre un animale selvaggio ma non ancora per molto, perché ...

- La Effe, ore 20:00
Emma, 3 puntata, di Jim O'Hanlon. Con Michael Gambon, Romola Garai, Robert Bathurst, Jodhi May, Blake Ritson. Formato Film TV, Titolo originale Emma. Commedia, - Gran Bretagna 2009.

Tratto da Emma di Jane Austen.

Emma Woodhouse sembra perfettamente felice, una padre affettuoso a cui tiene moltissimo, amici e una casa. Ma Emma ha una pessima abitudine - creare nuove coppie. Non riesce a resistere a ricercare pretendenti per i suoi amici, in particolare per Harriett Smith. Emma è così determinata a trovare l'anima gemella per Harriett da non accorgersi che ogni pretendente che trova per la sua amica finisce per rimanere attratto inevitabilmente invece da lei e da tralasciare la propria felicità in amore.

- La Effe, ore 21:10
Orgoglio e pregiudizio, 6 puntata, di Simon Langton, con Colin Firth, Jennifer Ehle, Susannah Harker, Crispin Bonham-Carter, serie Tv, 1995.

Dal romanzo di Jane Austen.

- Rai 2, ore 21:50
Under the dome, 1 stagione,  di Niels Arden Oplev. Con Colin Ford, Natalie Martinez, Jolene Purdy, Aisha Hinds, Alex Koch. Formato Serie TV, Thriller, - USA 2013.

Basato sul romanzo The dome di Stephen King.

La vicenda è incentrata su alcuni personaggi che improvvisamente scoprono che la loro cittadina nel Maine è completamente isolata dal resto del mondo a causa di un inspiegabile campo magnetico che gli impedisce ogni contatto col mondo esterno a parte quello visivo. Una vera e propria trappola per topi.

- La Effe, ore 22:00
Mildred Pierce, 1 puntata, di Todd Haynes. Con Kate Winslet, Brian F. O'Byrne, Mare Winningham, James LeGros, Melissa Leo. Formato Serie TV, Titolo originale Mildred Pierce. Drammatico, - USA 2011.

Dall'omonimo romanzo di James M. Cain.

Mildred Pierce è mamma, moglie e casalinga nell'America della Grande Depressione. Tradita e abbandonata dal marito, tra una torta e l'altra cerca lavoro a Los Angeles per garantire futuro e privilegi alle sue bambine, Ray e Veda. Assunta come cameriera in una tavola calda, Mildred rivela presto il suo talento di cuoca e pasticcera, che mette in pratica aprendo un ristorante. Rialzata la testa ma segnata da un lutto profondo, Mildred prende letteralmente in mano il suo futuro e quello di Veda, musicalmente dotata e in evidente conflitto con lei. 

- Rai Movie, ore 23:10
L'ultimo imperatore, di Bernardo Bertolucci. Con Peter O'Toole, John Lone, Joan Chen, Ryuichi Sakamoto, Dennis Dun. Drammatico, durata 160' min. - Italia 1987.

Basato sul libro autobiografico Sono stato imperatore di Aisin Gioro Pu Yi.

E' la storia vera di Pu Yi che nacque (1906) imperatore e morì (1967) cittadino qualsiasi della Repubblica Popolare Cinese. Tragitto di un uomo dall'onnipotenza alla normalità, dal buio della nevrosi alla luce della quotidianità, ma anche parabola di un attore coatto, di qualcuno costretto _ bambino dai compatrioti, adulto dai giapponesi invasori _ a recitare una parte che, in fondo, gli piace.

- Iris, ore 23:10
Il tè nel deserto, di Bernardo Bertolucci. Con Debra Winger, John Malkovich, Campbell Scott, Veronica Lazar, Nicoletta Braschi. Titolo originale The Sheltering Sky. Drammatico, durata 138 min. - Italia, Gran Bretagna 1990.

Dall'omonimo romanzo di Paul Bowles.

Due giovani coniugi americani e un loro amico si recano nel Nord Africa. Partendo da Tangeri percorrono un lungo itinerario che li porta nei luoghi dove l'Africa è più ostile. Il viaggio rappresenta una vera e propria traversata della loro esistenza. Mette a nudo l'inconsistenza di una vita senza scopi. Il marito, colpito da febbre tifoidea, muore dopo una straziante agonia. La moglie si perde nel deserto, dove viene soccorsa dal capo di una tribù di Tuareg.

Lunedì 2 settembre
- Italia 1, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, ore 09:30
The vampire diaries, 3 stagione, di Marcos Siega. Con Ian Somerhalder, Nina Dobrev, Paul Wesley, Kayla Ewell, Katerina Graham. Formato Serie TV, Horror, - USA 2009.

Tratto dalla serie I diari del vampiro di Lisa J. Smith.

Quattro mesi dopo il tragico incidente automobilistico che ha ucciso i suoi genitori la 17enne Elena Gilbert e il fratello di 15 anni Jeremy stanno cercando di affrontare il dolore e andare avanti con le loro vite. Elena è sempre stata bella, popolare coinvolta nelle attività scolastiche e con molti amici ma adesso deve cercare di nascondere la sua sofferenza al mondo. Quando comincia l'anno scolastico Elena e i suoi amici rimangono affascinati dal misterioso e bellissimo nuovo studente, Stefan Salvatore. Stefan ed Elena sono immediatamente attratti l'uno dall'altra e Elena non ha assolutamente idea che il ragazzo sia un vampiro centenario che cerca di vivere in pace tra gli esseri umani mentre suo fratello Damon è l'incarnazione della violenza e della brutalità dei vampiri. I due vampiri, uno buono e l'altro cattivo sono in guerra per l'anima di Elena e dei suoi amici, della sua famiglia e di tutti gli abitanti della piccola città di Mystic Falls in Virginia.

Italia 1, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, ore 11:30
Pretty Little Liars, 3 stagione, di Norman Buckley, Ron Lagomarsino, Chris Grismer. Con Ashley Benson, Shay Mitchell, Troian Bellisario, Lucy Hale, Sasha Pieterse. Formato Serie TV, Thriller, - USA 2010.

Tratto dalla serie Pretty Little Liars di Sara Shepard.

Quattro ragazze dopo una notte passata insieme si svegliano e realizzano che Alison, il loro punto di riferimento, la loro migliore amica, è scomparsa. Un anno dopo, Aria, Spencer, Hanna ed Emily, all'inizio dell'anno scolastico, si incontrano di nuovo, dopo essere state lontane, sconvolte dall'accaduto. Sono cambiate, quell'evento le ha fatte forse crescere, ma d'improvviso alcuni sms misteriosi firmati A. le minacciano di rivelare alcuni segreti di cui solo loro e Alison erano a conoscenza.

- Rete 4, ore 16:50
Le miniere di re Salomone, di Compton Bennett. Con Stewart Granger, Deborah Kerr, Richard Carlson, Hugo Haas Titolo originale King Solomon's Mines. Avventura, durata 102' min. - USA 1950.

Tratto dal romanzo omonimo di H. Rider Haggard.

Una spedizione condotta da due uomini e una donna, che è alla ricerca del marito scomparso, punta su miniere di diamanti nell'Africa Orientale. Inevitabili complicazioni sentimentali e d'interesse.

Martedì 3 settembre
- Top Crime, opre 21:00
La finestra sul cortile, di Alfred Hitchcock. Con Raymond Burr, Thelma Ritter, Wendell Corey, James Stewart, Grace Kelly. Titolo originale Rear Window. Giallo, durata 122 min. - USA 1954.

Basato su un racconto di Cornell Woolrich.

Al fotoreporter L.B. Jefferies manca solo un'ultima settimana di convivenza con un'ingessatura alla gamba sinistra prima di poter tornare ai reportage d'assalto. Una settimana di una calda estate durante la quale, oltre alle cure dell'infermiera Stella e alle attenzioni della bellissima compagna Lisa Freemont, Jefferies passa il tempo affacciato alla finestra del suo appartamento a scrutare le abitudini dei vicini di casa. Fra questi, c'è una coppia di sposi novelli, una giovane e graziosa ballerina, un pianista tormentato dal fallimento, una coppia di coniugi con cane che dormono all'aperto, una donna affranta dalla solitudine e, soprattutto, un tranquillo uomo di mezza età che si prende cura della moglie malata. Quando questa improvvisamente scompare, Jefferies comincia a spiare sempre più ossessivamente i comportamenti dell'uomo, convinto che in quell'appartamento sia avvenuto un omicidio.

- Cielo, ore 23:35
Dear John, di Lasse Hallström. Con Channing Tatum, Amanda Seyfried, Henry Thomas, Scott Porter, Richard Jenkins.  Drammatico, durata 105 min. - USA 2010.

Basato sul romanzo Ricordati di guardare la luna di Nicholas Sparks. 

John Tyree è un soldato delle forze speciali in licenza tre settimane sulle spiagge dell'Atlantico. Savannah Curtis è una studentessa idealista in vacanza davanti allo stesso oceano. Stregati dalla luna, John e Savannah vivono tre settimane intense, si giurano amore eterno e si danno appuntamento l'anno successivo. Molti esami, missioni militari e lettere d'amore dopo, gli innamorati si ritroveranno per separarsi per sempre a causa dei drammatici fatti dell'undici settembre. John, fedele alla patria e alla bandiera, rinnova il suo impegno con l'esercito, soffocando devozione e intenzione nella sua amata. Rientrato dall'Afghanistan diversi anni dopo scoprirà però che il fuoco del loro sentimento non si è mai spento.

Mercoledì 4 settembre
- Rai 3, ore 21:05
Ritorno a Brideshead, di Julian Jarrold. Con Matthew Goode, Ben Whishaw, Hayley Atwell, Emma Thompson, Michael Gambon. Titolo originale Brideshead Revisited. Drammatico, durata 135 min. - Gran Bretagna 2008.

Basato sul romanzo omonimo di Evelyn Waugh.

1925. Oxford Charles Ryder, originario di Paddington e aspirante pittore, conosce il raffinato e trasgressivo Sebastian Flyte figlio di Lord e Lady Marchmain. Charles viene rapidamente attratto dalla vitalità di Sebastian divenendone l'amante e accettando di essere invitato nella sontuosa dimora di Brideshead. Nel corso di una delle visite conosce Julia, sorella di Sebastian, innamorandosene. La famiglia è però rigidamente cattolica e mentre può sopportare l'eccentricità del figlio non potrà mai ammettere che Julia possa sposare un 'ateo' come Charles.

- Rai Movie, ore 23:40
Million Dollar baby, di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Hilary Swank, Morgan Freeman, Mike Colter, Lucia Rijker. Drammatico, durata 132 min. - USA 2004.

Tratto da un racconto della raccolta Rope Burns di F. X. Toole.

Il film mostra la trentenne Maggie Fitzgerald (Hilary Swank) irrompere nella vita dell'anziano manager di pugilato Frankie Dunn (Clint Eastwood), un uomo senza illusioni, ma privo di rancori. L'energia vitale della donna riesce a contagiare il riluttante Frankie, visto che la giovane vuole ad ogni costo diventare campionessa di pugilato. Non più tanto giovane per quello sport violento, Maggie ha una spinta interiore capace di travolgere ogni resistenza. Frankie vede in lei, pur senza ammetterlo, la figlia che non vede ormai da troppi anni. Inizia così il loro sodalizio, che comprende la totale dedizione della donna per quell'uomo che sembra essere l'ultimo legame tra lei ed il resto dell'umanità. Anche il vecchio ex-pugile Scrap (Morgan Freeman), che è diviso tra amicizia e risentimento per Frankie, si unisce al progetto di trasformare la ragazza in un pugile di qualità, in un lasso di tempo proibitivo.

Venerdì 6 settembre
- Italia 1, ore 21:10
Il mondo perduto. Jurassic Park, di Steven Spielberg. Con Julianne Moore, Jeff Goldblum, Arliss Howard, Peter Stormare Titolo originale The Lost World: Jurassic Park. Avventura, durata 134' min. - USA 1997.

Dal romanzo di Michael Crichton.

In un'isola vicina gli animali preistorici sono cresciuti in libertà, senza controlli. Parte una piccola spedizione scientifica, subito seguita e schiacciata da una grossa spedizione di cacciatori guidata dall'avido nipote (Howard) di John Hammond (Attenborough), l'imprenditore di Jurassic Park. Il suo scopo è di catturare alcuni bestioni per esporli nello zoo di San Diego (California). 

- La 7, ore 21:10
Chocolat,  di Lasse Hallström. Con Juliette Binoche, Leslie Caron, Alfred Molina, Johnny Depp, Lena Olin.
Commedia, durata 121 min. - USA 2000.

Dal romanzo di Joanne Harris.

Francia, 1959. In una notte ventosa la misteriosa Vianne e sua figlioletta Anouk giungono nel paesino di Lansquenet-sous-Tannes. Vianne affitta un negozio dalla vedova Armande e pochi giorni dopo apre un raffinato negozio di cioccolata. Il negozio si trova proprio di fronte alla chiesa e desta subito l'attenzione della piccola comunità. Il sindaco, conte di Reynaud, giudice della morale pubblica non vede di buon occhio la novità. Per di più Vianne ha una sorta di sesto senso per intuire le debolezze di ognuno e per consigliare la pralina giusta per ogni desiderio. In poco tempo il suo negozio diventa il più frequentato. Ognuno può trovare momentaneo rimedio alle proprie difficoltà. Reynaud non può sopportarlo e chiama a raccolta la popolazione benpensante per boicottare il negozio. Finché un giorno giunge in paese Roux, uno zingaro musicista che decide di stare dalla parte di Vianne.

*informazioni tratte da mymovies.it
le immagini sono di proprietà di chi ne detiene i diritti

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
3 commenti
Share:

29 agosto 2013

Chi ben comincia... #36

Chi ben comincia... è la rubrica, creata da Alessia del blog Il profumo dei libri, con la quale vi presento l'incipit di un libro preso a caso dalla mia libreria. Ecco le regole della rubrica:

- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti



Per l'incipit di questa settimana avevo voglia di proporvi un classico e guardando nella mia libreria l'occhio è caduto su un libro che, bhè, dire che è meraviglioso è dir poco... Dracula di Bram Stoker!


Diario di Jonathan Harker
3 maggio, Bistrita. Ho lasciato Monaco il primo maggio, alle 8:35 di sera, raggiungendo Vienna il giorno dopo, di prima mattina. Saremmo dovuti arrivare alle 6:46, ma il treno aveva un'ora di ritardo. 
Budapest mi sembra un luogo meraviglioso, almeno da quanto ho potuto vedere dal treno, e per quel poco che ho passeggiato per le strade. Non mi sono avventurato troppo lontano dalla stazione, poichè eravamo arrivati in ritardo e quindi il treno sarebbe ripartito appena possibile. Ne ho ricevuto l'impressione che oramai stessimo lasciando l'Occidente per entrare in Oriente. Il più occidentale tra gli splendidi ponti sul Danubio, che qui è di nobile ampiezza e profondità, ci ha riportati alle tradizioni della dominazione turca.
Siamo partiti in orario, e al calar della sera abbiamo raggiunto Klausenburg. Sono sceso all'Hotel Royale, dove ho pernottato. Ho pranzato, meglio sarebbe dire cenato, con un pollo al pepe rosso, ottimo, ma che mi ha messo una gran sete. (Farsi dare la ricetta per Mina.) Ho chiesto al cameriere il nome della ricetta, e mi ha risposto che era paprika hendl, un piatto nazionale, e avrei potuto gustarlo ovunque nei Carpazi. Ho scoperto che la mia infarinatura di tedesco mi è assai utile; a dire il vero, non so proprio come riuscirei a cavarmela altrimenti. 
Mentre ero a Londra, avendo del tempo libero, avevo visitato il British Museum, e fatto ricerche sulla Transilvania tra i libri e le carte geografiche della biblioteca. Avevo pensato che qualche informazione sul paese mi sarebbe stata utile, dovendo trattare con un nobile del luogo.

Io l'ho letto anni fa, avrò avuto 13 anni, e mi ricordo che mi faceva paura ma lo leggevo comunque la sera per l'atmosfera! La prima volta che si legge un libro così è impagabile...

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
4 commenti
Share:

28 agosto 2013

"Gatti, merletti e chicchi di caffè" di Anjali Banerjee

Buongiorno amici lettori!
Questa mattina sul treno ho finito di leggere Gatti, merletti e chicchi di caffè di Anjali Banerjee, autrice che avevo particolarmente apprezzato con La libreria dei nuovi inizi (QUI la recensione). Il romanzo mi era così piaciuto che non vedevo l'ora di leggere questo secondo libro, che non è un seguito ma una sorta di spin off, in quanto l'ambientazione è la stessa e inoltre incontriamo alcuni personaggi già visti nel precedente romanzo. Saranno state le alte aspettative, non so, ma non mi è piaciuto...Andiamo con ordine...

Gatti, merletti e chicchi di caffè

di Anjali Banerjee
ed. Rizzoli
pp. 260
€ 16,50
Trama
Lily Byrne, vedova da poco, decide di lasciare Seattle e di cercare la pace nella vicina Shelter Island. La cittadina di Fairport dovrebbe essere il luogo ideale per realizzare il suo sogno di sempre: aprire una boutique di abiti vintage e sprofondare in mezzo a sete, merletti, organza e chiffon. Ma un grosso gatto bianco che entra nel suo negozio e affila le unghie in un abito da sposa di Versace porta lo scompiglio nella sua vita tranquilla. E lo scompiglio non fa che aumentare quando, per ritrovare il proprietario del gatto, Lily è costretta a uscire dal suo guscio e a frequentare i nuovi concittadini, tra cui una brillante, ragazzina e suo padre: un affascinante dongiovanni che di mestiere fa il veterinario. Così, grazie a un gatto bianco, alla passione per gli abiti vintage e a un magico chicco di caffè, Lily scopre che la felicità e l'amore sono di nuovo a portata di mano.

Recensione
Ah le aspettative...Quando vengono disilluse ci si sente defraudati di un bel sogno. E così, dopo avere letto Gatti, merletti e chicchi di caffè, il mio disappunto è talmente alto che sono contenta di non aver speso neanche un soldo per comprarlo (anche se sono stata spesso tentata), mentre applaudo all'idea di averlo preso in biblioteca. E dire che ero così convinta! Dopo aver letto La libreria dei nuovi inizi ero così entusiasta. La storia non è solo semplice, è pressoché inesistente. Non succede quasi nulla: Lily, dopo la morte del marito Josh (morte che lei non ha ancora superato), decide di cambiar aria e finisce sulla remota isoletta di Shelter Island, dove apre un negozietto di abiti vintage; qui adotta controvoglia una gatta e soprattutto incontra Ben e la figlia Bish (questo fa il veterinario e da alla figlia il nome di un cane...mha!) che entrano nella sua vita. Il succo è questo, giuro! Aggiungeteci giusto, per arrivare a circa 200 pagine, qualche escursione sull'isolotto, un'ex moglie che torna alla carica ma che dopo 3 pagine scompare e degli pseudo spiriti che alla fine non fanno nulla. E' tutto piatto, senza grossi punti di interesse.
Un aspetto che poteva essere interessante è che il racconto viene fatto dal punto di vista di Lily e da quello della gatta. Poteva, perchè quando è la gatta a raccontare lo fa in prima persona, quando la storia è raccontata da Lily lo fa in terza persona...Perchè? Che senso ha farlo così? Vi dirò, questa cosa mi disturbava durante la lettura, ad ogni cambio capitolo ci facevo caso e storcevo il naso. 
I personaggi sono piuttosto noiosi e prevedibili, come prevedibile è la storia (o storia-che-non-c'è!). Ad esempio, Lily dovrebbe essere lacerata dal dolore per la perdita del marito confusa per i nuovi sentimenti che si trova  a provare, ma io tutto questo non l'ho avvertito. O meglio, lei lo dice, anzi lo dice in continuazione, ma una cosa è dirlo una cosa è provarlo e trasmettere quel sentimento. Inoltre per tre quarti di libro sono stata col pensiero "Ma cosa ti costa adottare quella povera gatta? Perchè la vuoi lasciare in un tristissimo rifugio? Sei su un'isola quasi isolata dal mondo, vivi da sola, lavori in casa, hai spazio, ma adottala quella povera bestiola!"...Mi ha fatto venire un nervoso...!! 
La cosa più carina è stata proprio guardare il mondo con gli occhi della gatta, che alla fine si preoccupava per la sua nuova padrona, ma finiva sempre con lo stare  a leccarsi la zampa. L'unico appunto "felino" che posso fare è che la gatta non sa cos è una cabina telefonica, ma sa cosa sono i ferormoni... Sarà stato il gatto di Piero Angela in una vita precedente...
Va bhè, una fregatura di tanto in tanto ci sta...

Voto...





Alla prossima
Eliza

Della stessa autrice:
- La libreria dei nuovi inizi

Continue Reading
5 commenti
Share:

W...W...W...Wednesdays #38

W...W...W...Wednesdays è la rubrica, ideata dal blog Should Be Reading, con cui vi tengo aggiornati sulle mie letture, quelle presenti, passate e future. Ogni settimana risponderò a queste tre domande:

  1. What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
  2. What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito di leggere?)
  3. What do you think you'll read next? ( Quale sarà la tua prossima lettura?)

1. What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
     Divergent di Veronica Roth


2. What did you recently finish reading? (Qual'è il libro che hai appena finito di leggere?)
    Gatti, merletti e chicchi di caffè di Anjali Banerjee (e credo che appena pubblicato questo post farò subito la recensione)


3. What do you think you'll read next? ( Quale sarà la tua prossima lettura?)
Sono sempre in attesa del libro che ho vinto, quindi appena mi arriva inizio quello (dai, ve lo dico? E' Shadowhunters. Città di ossa di Cassandra Clare, nel frattempo voglio vedere se mi piace Divergent, se si mi leggo subito anche il seguito Insurgent.



Alla prossima
Eliza

Continue Reading
2 commenti
Share:

27 agosto 2013

Anteprima di... "Prigionia mortale" di Chaira Cilli

Buon pomeriggio amici lettori!
Tra una lettura e una rubrica torno da voi nuovamente con la segnalazione di un romanzo. Il libro è di Chiara Cilli, che dopo un'estate particolarmente produttiva grazie alla serie Matt Stato's Agency torna a settembre con il secondo volume de La regina degli Inferi dal titolo Prigionia mortale!

Autore: Chiara Cilli
Titolo: Prigionia mortale
Serie: La regina degli Inferi (#2)
Editore: Lulu.com (cartaceo in brossura), Narcissus.com (ebook)
Formato: cartaceo ed ebook
Pagine: 243
Data d'uscita: settembre 2013
Prezzo: €10,90 (cartaceo), €4,99 (ebook)
Dove acquistare: in libreria e sugli store online

Trama
Rapito da Deshre, Dea della Morte che si è impossessata del corpo di Morwen, Galadir viene rinchiuso nella prigione del Castello di Vivar. Schiavo della follia sadica della donna, il Principe è costretto a combattere per il suo divertimento. Giorno dopo giorno viene torturato dalla Dea, giacché restio a uccidere per il suo volere. Tuttavia, il filo sottile che lo lega a Deshre è costantemente in bilico tra odio e attrazione, e anche il più truce degli sguardi genera tra loro un’energia carica di erotismo che rischia di far perdere il controllo non solo a lui, ma anche a lei, che più cercherà di spezzarlo, più temprerà il guerriero che riposa nel giovane. Deciso a sopravvivere per sconfiggere Deshre, Galadir dovrà accettare la propria sorte e sopprimere l’amore per Morwen, poiché lui è il solo che può impedirle di vendicarsi delle divinità che la disprezzano... ed è il solo che può ucciderla.
Il momento è arrivato.
La prigionia ha inizio.
Il destino di Penthànweald è nelle mani del Principe Galadir.

L'autrice
Nata il 24 gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara, in Abruzzo. I generi di cui scrive spaziano dal fantasy all’urban, dal paranormal all’erotico. Per la sua saga fantasy d’esordio La Regina degli Infe­ri ha già pubblicato Il risveglio del Fuoco (Edizioni Tabula Fati, 2012) e Prigionia Mortale (disponibile in eBook per Narcissus.me e in brossura per Lulu, 2013). Tra le sue opere troviamo anche il racconto erotico in eBook Assaporare il Fuoco (Lite Editions, 2013) e La Promessa del Leone (disponibile in eBook per Narcissus.me e in brossura per Lulu, 2013).
Sudden Storm (disponibile in eBook per Narcissus.me e in brossura per Lulu, 2013) è il primo libro della trilogia della MSA, di cui sono già stati pubblicati in eBook gli episodi: L’uomo proibito, Proposta Allettante, Dipendente Da Te, Brucia Per Me, Rubino Di Sangue e La Tua Eccezione.

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
3 commenti
Share:

Teaser Tuesdays #38

Teaser Tuesdays è una rubrica, ideata dal blog Should Be reading, con la quale vi presenterò, ogni settimana, un breve brano tratto dal libro che sto leggendo in quel momento. Per partecipare basta seguire queste semplici regole:

  1. Prendi il libro che stai leggendo
  2. Apri una pagina a caso
  3. Trascrivi un breve pezzo, facendo attenzione a non fare spoilers
  4. Riporta titolo e autore del libro

Buongiorno amici lettori!
In questi giorni ho iniziato a leggere Gatti, merletti e chicchi di caffè di Anjali Banerjee, ed ecco il passo preso a caso di questa settimana...


I maglioni di lana erano spaventosamente sformati. Era stata una stupida: aveva fatto la figura della sprovveduta su un'isola burrascosa e imprevedibile.
Comunque, nonostante quel clamoroso passo falso, esporre gli abiti all'aperto aveva attirato l'attenzione sul C'era una volta. Il numero di clienti aumentò, in parte grazie alla gatta - quella sua area ultraterrena stuzzicava la curiosità dei gattofili più bizzarri ed eccentrici -, in parte grazie all'assortimento della boutique, che in fatto di bizzarria ed eccentricità non era da meno.
Per esempio, molti indumenti erano accompagnati dalla foto dell'ex proprietario. Ma la cosa speciale era che quei "vecchi" vestiti raccontavano davvero la loro storia. C'era un abito di seta decorato con perline di vetro che era stato confezionato a Parigi e indossato durante una luna di miele a Roma. Un vestito di chiffon blu dimenticato in una fattoria per anni, e un modello rosa, molto simile, appartenuto ad una certa Cecilia, che l'aveva usato per andare a messa ogni domenica. Una camicia fatta a mano, impreziosita da applicazioni di tessuto importato, riecheggiava le tristi vicissitudini nella Germania del secondo dopoguerra. Lilly metteva le sue conoscenze a disposizione delle clienti, spiegando la differenza tra un tubino e un abito a trapezio, e allestì la nuova vetrina con un vestito da tè a stampe floreali accanto alla scena di un picnic estivo. 

Finora lo sto trovando un po' piatto  e lento, veramente lontano da La libreria dei nuovi inizi che invece mi aveva incantato fin dai primi capitoli.

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
2 commenti
Share:

26 agosto 2013

"Sherlock Holmes. Uno studio in rosso" di Arthur Conan Doyle

Buongiorno amici lettori!
In questo inizio settimana vi vorrei proporre una nuova recensione. Questa volta si tratta di un classico della letteratura e cioè il primo caso di Sherlock Holmes Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle.

Sherlock Holmes. Uno studio in 
rosso
di Arthur Conan Doyle
ed. Newton Compton
pp. 128
€ 0,99
Trama
Uno studio in rosso, pubblicato nel 1887, è il primo romanzo di Sir Arthur Conan Doyle sulle avventure del detective Sherlock Holmes. Assistiamo qui al primo incontro tra Holmes e il dottor Watson, che diventerà suo inseparabile compagno di avventure e che fa anche le veci di voce narrante. In questa vicenda, che si dipana tra la Londra brumosa in cui avvengono due misteriosi delitti e le pianure del west americano vent’anni prima degli eventi che li spiegano. Il celebre detective dà già una prova memorabile delle sue straordinarie capacità analitiche e deduttive.

Recensione
Quando si tratta di classici trovo sempre difficile fare delle recensioni. Non fa eccezione questa su Uno studio in rosso di Conan Doyle. L'avevo già letto diversi anni fa, ma con l'uscita a €0,99 della Newton ho pensato di riprenderlo (la mia vecchia copia è sparita durante il trasloco...) e di rileggerlo.
Uno studio in rosso è l'esordio letterario di Sherlock Holmes, del dott. Watson e del 221B di Baker Street, e che esordio! Attraverso il racconto del dottore non solo incontriamo Sherlock, ma affrontiamo anche un misterioso caso con due omicidi. Alla ricerca di un coinquilino con cui dividere le spese Watson incontra Sherlock Holmes, e presto i due vengono coinvolti nelle indagini per l'omicidio di Enoch J. Drebber, ucciso in una casa disabitata e di quello Joseph Stangerson trovato morto in una camera di hotel. Gli indizi sono pochi e confusi. Sherlock Holmes osservando attentamente le scene dei crimini e poco altro arriva a dipanare i fili di una storia strana, iniziata negli Stati Uniti d'America anni prima.
Fin da questo primo romanzo dobbiamo inchinarci davanti alla pura deduzione e razionalità che Sherlock incarna. Pochi dettagli chiave portano il nostro consulente investigativo alla soluzione di un caso che ha radici lontane, nel tempo e nello spazio.
Il tutto ci viene raccontato da uno stupefatto dottor Watson, che dopo essere rientrato in patria dall'Afghanistan, si ritrova a condividere il mitico appartamento al 221B di Baker Streeth proprio con il nostro detective. Questo primo romanzo ha a mio avviso un grande pregio, e cioè quello di darci una prima impressione sul primo protagonista: intelligente, perspicace, ma anche irritante nel suo essere "so tutto io". Ed è questo che trovo maggiormente affascinante ogni volta che sfoglio una pagina dei romanzi o guardo una puntata di Sherlock (telefilm M-E-R-A-V-I-G-L-I-O-S-O!! Consigliatissimo!): a volte riesce ad irritarti per quanto ha ragione! Ha senso??

Voto...


e mezzo!


Alla prossima
Eliza

Continue Reading
8 commenti
Share:

25 agosto 2013

Prossime uscite #28

Buona domenica amici lettori,
avrete notato che ad agosto non ho pubblicato la rubrica delle novità; in effetti non ci sono state uscite che mi abbiano particolarmente colpito. Da questa settimana invece ci sono uscite continue e mooolto interessanti...

Taken di Erin Bowman, ed. Sperling & Kupfer, pp. 288, € 16,90, in uscita il 27 agosto 2013.

A Claysoot, una piccola comunità isolata dal resto del mondo da alte mura, tutti i ragazzi scompaiono il giorno in cui compiono diciotto anni. Non appena scocca l'ora fatidica, la terra trema, il vento infuria e del giovane non rimane traccia. Ecco perché, a pochi mesi dal suo compleanno, Gray si prepara ad affrontare il terribile destino che lo attende. Ma, un giorno, trova per caso una misteriosa lettera della madre, morta ormai da molti anni, che lo spinge a reagire. Insieme con Emma, la ragazza di cui è innamorato, decide quindi di fuggire dalla città per scoprire che cosa si nasconde dietro le invalicabili mura di Claysoot. Quello che Gray non sa è che là fuori lo aspetta un segreto inquietante...



L'inganno della luce di Louise Penny, ed. Piemme, pp. 434, € 17,50, in uscita il 27 agosto 2013.

A Three Pines, piccola cittadina del Québec che neppure compare sulle mappe, Clara Morrow, pittrice di grande talento, festeggia insieme ad amici e personaggi del mondo dell'arte il successo della personale tenutasi al Museo di Montréal. La mattina seguente viene ritrovato nel giardino di Clara il corpo senza vita di Lillian Dyson, critica d'arte un tempo legata a lei da profonda amicizia. Quando Armand Gamache, ispettore capo della Omicidi e uomo di raffinata cultura, avvia le indagini, scopre un mondo fatto di invidie, gelosie e antichi rancori in cui la verità sull'assassinio è offuscata da molte ombre.





Fermate gli sposi di Sophie Kinsella, ed. Mondadori, pp. , € 20,00, in uscita il 27 agosto 2013.

Lottie è stufa di avere lunghe relazioni con fidanzati che sul più bello non se la sentono di impegnarsi davvero con lei. Vuole assolutamente sposarsi. Così, dopo l'ennesima delusione, decide su due piedi che è ora di passare all'azione e accetta di convolare a nozze con Ben, un flirt estivo conosciuto per caso su un'isola greca molti anni prima e mai più rivisto. Ben si è appena rifatto vivo e basta una cena per fare riscoccare la scintilla tra i due: perché perdere tempo in inutili preparativi? Presto, ci si sposa in quattro e quattr'otto e via per un'indimenticabile luna di miele nell'isola greca che ha visto nascere il loro amore. Ma non tutti la pensano come loro: Fliss, la sorella di Lottie, e Lorcan, il socio in affari di Ben, sono contrarissimi e preoccupatissimi. Bisogna intervenire subito! I due sabotatori partono all'inseguimento dei neosposi, che vanno fermati a tutti i costi. Le conseguenze saranno per tutti disastrosamente comiche.

Il bacio della strega di Melissa De La Cruz, ed. Leggereditore, pp. 336, € 10,00, in uscita il 29 agosto 2013.

C’erano una volta, a North Hampton, tre donne straordinarie che conducevano una vita molto ordinaria. Joanna Beauchamp, capelli grigi e pollice verde, viveva in un’imponente casa coloniale con le sue due figlie, la timida, bionda bibliotecaria Ingrid e la rossa, scatenata barista Freya. Peccato che la loro vita sia solo apparentemente normale, visto che sono in realtà tre dee dell’Asgard: nel nostro mondo, tre streghe. E fra una torta al rabarbaro, un consiglio di lettura e un cocktail ben dosato fanno piovere piccole, generose magie su tutti gli abitanti dell’inconsapevole cittadina. Ma tre streghe non possono restare fuori dai guai a lungo, soprattutto se c’è di mezzo l’amore, umano o divino che sia, reso ancor più complicato da veleni, vendette e maledizioni millenarie. Non ci sarà bisogno di un incantesimo per tenere le lettrici incollate alle pagine di questo nuovo capitolo della saga delle Streghe di East End.

La vendetta del numero nove di Pittacuse Lore, ed. Nord, pp. 322, € 16,90, in uscita il 29 agosto 2013.

Siamo arrivati in nove. Loro ci hanno seguiti per darci la caccia, così abbiamo deciso di separarci e di restare nascosti, in attesa di sviluppare i nostri poteri. Io ho trovato rifugio in India, in un santuario isolato in mezzo alle montagne. Non avevo idea di dove fossero gli altri. Poi è arrivata Marina, il Numero Sette, insieme col Numero Sei e con Ella: lei non è una di noi, eppure la sua presenza è una luce di speranza. Significa che non siamo soli. E noi abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile…
Perché loro hanno preso il Numero Uno in Malesia.
Il Numero Due in Inghilterra.
Il Numero Tre in Kenya.
E li hanno uccisi.
Il Numero Quattro è negli Stati Uniti e sta cercando il Numero Nove. Quando l’avrà trovato, ci uniremo a loro. Soltanto così potremo sconfiggere i mostri che hanno distrutto la nostra casa.
E che adesso vogliono annientare anche il vostro mondo.
Il giorno della resa dei conti è sempre più vicino.
Io sono il Numero Otto. 
E sono pronto a combattere.

Il cuore selvatico del ginepro di Vanessa Roggeri, ed. Garzanti, pp. 210, € 14,90, in uscita il 29 agosto 2013.

E notte. La notte ha un cielo nero come inchiostro, e solo a tratti i fulmini illuminano l'orizzonte. E una notte di riti e credenze antiche, in cui la paura ha la forma della superstizione. In questa notte il rumore del tuono è di colpo spezzato da quello di un vagito: è nata una bambina. Ma non è innocente come lo sono tutti i piccoli alla nascita. Perché questa bambina ha una colpa non sua, che la segnerà come un marchio indelebile per tutta la vita. La sua colpa è di essere la settima figlia di sette figlie e per questo è maledetta. E nel piccolo paese dove è nata, in Sardegna, c'è un nome preciso per le bambine maledette, si chiamano cogas, che significa strega. Liberarsene quella stessa notte, abbandonarla in riva al fiume. Così ha deciso la famiglia Zara. Ma qualcuno non ci sta. Lucia, la primogenita, compie il primo atto ribelle dei suoi dieci anni di vita. Scappa fuori di casa, sotto la pioggia battente, per raccogliere quella sorella che non ha ancora un nome. Lucia la salva e decide di chiamarla Iannetta e la riporta a casa. Non c'è alternativa ora, per gli Zara. E sopravvissuta alla notte, devono tenerla. Ma il suo destino è già scritto. Giorno dopo giorno, stagione dopo stagione, sarà emarginata. Odiata. Reietta. Da tutti, tranne che da Lucia. E lei l'unica a non averne paura. Lei l'unica a frapporsi tra la cieca superstizione e l'innocenza di Iannetta.

Prevedo che la mia lista di libri da leggere si allungherà...E la vostra??

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
11 commenti
Share:

24 agosto 2013

"Il nostro tragico universo" di Scarlett Thomas

Buon sabato amici lettori!
Cosa fate di bello? E quale libro vi sta accompagnando in questa bella giornata? Io ieri e oggi ho avuto poco tempo, ma dopo credo proprio che finirò di leggere le ultime 40 pagine de Uno studio in rosso di Conan Doyle. Intanto vi propongo la recensione de Il nostro tragico universo di Scarlett Thomas.

Il nostro tragico universo
di Scarlett Thomas
ed. Newton Compton
pp. 381
€ 14,90
Trama
Si può sfuggire allo scorrere del tempo, come scrive l'autore di LA SCIENZA DI VIVERE PER SEMPRE? Esiste una connessione profonda tra la presenza di uno strano essere a Dartmoor, una nave in bottiglia, il tracciato di un ricamo all'uncinetto che rappresenta il mondo intero e le fate di Cottingley? Tra una recensione da consegnare e un libro da scrivere, Meg Carpenter non se la passava né troppo bene né troppo male. Aveva un ragazzo che era il classico inetto, certo. Arrivare alla fine del mese non era proprio una passeggiata, certo. E i libri erano tutta la sua vita, si potrebbe dire. Almeno fino a quando, tra le pagine di un testo di pseudoscienza, Meg non ha cominciato a guardare il suo tragico universo con occhi diversi. Tra psicologia e tarocchi, enigmi buddisti e teoremi di fisica, antiche cosmologie e leggende fatate, Meg si è messa alla ricerca delle risposte definitive a tutte le domande sul senso della vita e su come le relazioni nascano, crescano e poi, miseramente, muoiano. 

Recensione
Una storia non storia, un romanzo non romanzo... è questo Il nostro tragico universo? Forse. Io l'ho trovato piuttosto strano, anche un po' inquietante, ma comunque affascinante, infatti non riuscivo a smettere di leggere. 
La storia principale è quella di Meg, scrittrice squattrinata che per guadagnarsi da vivere fa la ghostwriter, mettendo da parte il suo "vero" romanzo. Meg convive con Christopher, un eterno Peter Pan nullafacente, lagnoso e inconcludente, che, fatemelo dire, ho odiato fin dal primo minuto. Ma non è questo che Meg vuole e non è questo che avrà. 
Intorno a questa storia principale abbiamo tante altre storie minori, quella di Libby, Bob e Mark, quella di Josh, quella di Rowan e Lisie, ecc. 
La storia in se non presenta grossi eventi, ma apre la mente a tematiche tra le più varie: si parla di tarocchi, calzini fatti a maglia, fate, come accendere un fuoco, ecc. Come è possibile mettere tutto questo in un romanzo? Scarlett Thomas c'è riuscita, dando a tutto una sua logica. 
Essenzialmente accompagniamo Meg per alcuni giorni nel suo "tragico" mondo, fatto di tradimenti e insoddisfazioni; Meg e compagnia vogliono una vita diversa da quella che hanno, ma arrancano nel loro quotidiano, tra decisioni da rendere e bocconi amari da buttare giù. L'unica che ad un certo punto si ribella a questa situazione è proprio Meg che decide (finalmente!) di dare una svolta alla sua vita.
Mi è piaciuto in particolare il modo in cui la scrittrice ha saputo collegare tutto, dall'inizio alla fine, mettendo in gioco anche una sorta di "destino". E' tutto un susseguirsi di cause ed effetti, in continuo, fino ad un finale francamente un po' fiacco e inconcludente.
Era da un po' che volevo leggere qualcosa della Thomas. Il mio intento era di iniziare con Popco o Che fine ha fatto Mr Y, tuttavia il caso ha voluto che su una bella bancarella di libri scontati trovassi Il nostro tragico universo, nella prima edizione Newton (quella con la copertina morbidosa), in sconto a € 4,90 (invece di 14,90!)...Potevo lasciarlo lì? Eh no! L'edizione è veramente bella, dalla copertina morbida, alle pagine colorate di nero sul bordo. 
Il libro in se sinceramente non so come giudicarlo. Da una parte mi è piaciuto, la storia è curiosa, particolare in alcune sue parte, in altre no, e apre le porte a diverse riflessioni. Tuttavia...In alcuni momenti le divagazioni filosofeggianti sbrodolano ovunque, rallentando molto la lettura. Inoltre il finale non mi ha convinto del tutto, anzi quasi non finisce e quasi tutte le varie micro storie aperte durante il romanzo rimangono là a penzoloni. 

Voto...





Alla fine
Eliza

Continue Reading
2 commenti
Share:

23 agosto 2013

Libri in tv #28

Ogni venerdì vi propongo la rubrica Libri in Tv con la quale vi propongo una guida tv personalizzata per chi come me è amante dei libri. Vi segnalerò quindi i film e i telefilm basati o ispirati a libri che andranno in onda in settimana sul digitale terrestre (gratuito!). Ogni tanto vi proporrò poi qualche segnalazione extra che mi ha particolarmente colpita o incuriosita.


Vi ricordo inoltre che con Libri in Tv collaboro con il blog La Rassegna dei libri di Francesca: sul suo blog troverete il link che rimanda alla mia rubrica televisiva, sul mio troverete ogni settimana il link diretto alla sua rubrica Rassegna dei libri (QUI trovate tutti i link delle settimane precedenti).

Settimana dal 24 al 30 agosto:

Sabato 24 agosto
- La 5, ore 15:45
Iago, di Volfango De Biasi. Con Nicolas Vaporidis, Laura Chiatti, Aurelien Gaya, Lorenzo Gleijeses, Fabio Ghidoni. Drammatico, durata 100 min. - Italia 2008.

Liberamente tratto dall'Otello di William Shakespeare.

Venezia, 2009. Iago è uno studente di architettura di bassa estrazione e somma ambizione. Innamorato della bionda Desdemona, figlia irrequieta del rettore della facoltà di architettura, Iago è a un passo dal chiederle la mano e dal progettare la città ideale. Deciso a conquistarla durante un ballo in maschera, il plebeo è gabbato dal nobile (per lignaggio) e moro Otello, arrivato dalla Francia in Laguna. Usurpato il "regno" (il posto di responsabile nel progetto di allestimento della Biennale) e insediato il cuore di Desdemona, Otello diventa per Iago nemico da abbattere. Nelle notti bianche veneziane Iago perfezionerà il suo disegno volto al progressivo annientamento delle certezze di Otello. Lo aiuteranno nell'impresa la smaliziata Emilia e il volubile Roderigo.

- Iris, ore 17:40
La leggenda del pianista sull'oceano, di Giuseppe Tornatore. Con Tim Roth, Pruitt Taylor Vince, Bill Nunn, Clarence Williams III, Peter Vaughan. Fantastico, durata 165' min. - Italia 1998.

Tratto da Novecento di Alessandro Baricco.

Trovato in fasce il 1° gennaio 1900 a bordo del transatlantico Virginian, T.D. Lemmons detto Novecento (Roth) cresce sulla nave, impara a suonare il piano, diventa l'attrazione dell'orchestra di bordo e non ne scende mai. Quando la nave in disuso sta per essere demolita con la dinamite il suo amico Max (Vince) è convinto che sia ancora a bordo.

Domenica 25 agosto
- Iris, ore 11:15
Profumo. Storia di un assassino,  di Tom Tykwer. Con Dustin Hoffman, Ben Whishaw, Alan Rickman, Rachel Hurd-Wood, Corinna Harfouch. Titolo originale Perfume: The Story of a Murderer. Drammatico, durata 147 min. - Francia, Spagna, Germania, USA 2006.

Dal romanzo di Patrick Suskind.

Nel 1738, a Parigi, in condizioni disagiate, nasce Jean-Baptiste Grenouille. Fin da bambino, dotato di un olfatto molto sviluppato, Jean-Baptiste va alla ricerca di tutti gli odori del mondo. Una volta cresciuto, lavora nel negozio del profumiere Baldini, dove apprende tutti i segreti delle spezie e delle essenze. La sua ossessione, però, rimane quella di riuscire a distillare e conservare il profumo delle donne. Questo incubo lo farà diventare un assassino.

- Iris, ore 18:25
I miserabili, di Bille August. Con Peter Vaughan, Uma Thurman, Liam Neeson, Claire Danes, Geoffrey Rush. Titolo originale Les misérables. Drammatico, durata 133 min. - USA 1998.

Dal romanzo di Victor Hugo.

Jean Valjean termina il periodo di condanna ai lavori forzati, e viaggia verso Digione fermandosi a Digne, dove decide di ricambiare l'accoglienza del vescovo con maltrattamenti e furto della sua argenteria. Le guardie lo bloccano decise ad arrestarlo per l'ennesimo crimine ma il vescovo lo scagiona dalle accuse. Colpito da questo atteggiamento, Jean Valjean decide di cambiare strada e seguire la via della rettitudine. Muta il suo nome in Lemaire e trova un lavoro, ma dovrà vedersela con l'ispettore Javert e con nuove accuse. Nel corso degli eventi si prenderà cura di Cosette, una bambina figlia di una prostituta morta tempo prima per colpa dello stesso ispettore.

- La Effe, ore 20:15
Emma, 2 puntata, di Jim O'Hanlon. Con Michael Gambon, Romola Garai, Robert Bathurst, Jodhi May, Blake Ritson. Formato Film TV, Titolo originale Emma. Commedia, - Gran Bretagna 2009.

Tratto da Emma di Jane Austen.

Emma Woodhouse sembra perfettamente felice, una padre affettuoso a cui tiene moltissimo, amici e una casa. Ma Emma ha una pessima abitudine - creare nuove coppie. Non riesce a resistere a ricercare pretendenti per i suoi amici, in particolare per Harriett Smith. Emma è così determinata a trovare l'anima gemella per Harriett da non accorgersi che ogni pretendente che trova per la sua amica finisce per rimanere attratto inevitabilmente invece da lei e da tralasciare la propria felicità in amore.

- La Effe, ore 21:10
Orgoglio e pregiudizio, 5 e 6 puntata, di Simon Langton, con Colin Firth, Jennifer Ehle, Susannah Harker, Crispin Bonham-Carter, serie Tv, 1995.

Dal romanzo di Jane Austen.

- Rete 4, ore 21:30
Anna and the King, di Andy Tennant. Con Jodie Foster, Chow Yun-Fat, Bai Ling, Anne Firbank, Tom Felton, Drammatico,  durata 156' min. - USA1999.

Tratto dal romanzo Anna e il re del Siam di Margaret Landon.

Nel 1862 Anna Leonowens, vedova di un ufficiale inglese, arriva a Bangkok con un figlioletto, assunta come educatrice dei 58 figli di Mongkut, re del Siam (dal 1939 Thailandia). Lei si apre ai valori della cultura asiatica, lui impara a essere meno autocratico.

- La 7d, ore 23:30
I segreti di Brokeback Mountain, di Ang Lee. Con Jake Gyllenhaal, Heath Ledger, Michelle Williams, Anne Hathaway, Randy Quaid. Titolo originale Brokeback Mountain. Drammatico, durata 134 min. - USA 2005.

Tratto dal racconto breve, poi diventato romanzo, Gente del Wyoming di Annie Proulx.

Wyoming 1963. Sotto i cappelli due cowboy attendono davanti all'ufficio del rancher locale, Joe Aguirre, di salire sul Brokeback per la transumanza. Ennis Del Mar non ha famiglia, persa dietro una curva di una strada diritta, Jack Twist ne ha una da dimenticare in fondo alla campagna texana. Fuori dal mondo, in quel luogo sospeso che "rompe" con le convenzioni giù a valle, che "spezza" i tempi della cultura per seguire quelli di natura, i due giovani si avvicinano fino a toccarsi. Nella tenda, generosa alcova, il cameratismo si converte in passione, la realtà in epica amorosa.

Lunedì 26 agosto
Italia 1, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, ore 09:30
The vampire diaries, 3 stagione, di Marcos Siega. Con Ian Somerhalder, Nina Dobrev, Paul Wesley, Kayla Ewell, Katerina Graham. Formato Serie TV, Horror, - USA 2009.

Tratto dalla serie I diari del vampiro di Lisa J. Smith.

Quattro mesi dopo il tragico incidente automobilistico che ha ucciso i suoi genitori la 17enne Elena Gilbert e il fratello di 15 anni Jeremy stanno cercando di affrontare il dolore e andare avanti con le loro vite. Elena è sempre stata bella, popolare coinvolta nelle attività scolastiche e con molti amici ma adesso deve cercare di nascondere la sua sofferenza al mondo. Quando comincia l'anno scolastico Elena e i suoi amici rimangono affascinati dal misterioso e bellissimo nuovo studente, Stefan Salvatore. Stefan ed Elena sono immediatamente attratti l'uno dall'altra e Elena non ha assolutamente idea che il ragazzo sia un vampiro centenario che cerca di vivere in pace tra gli esseri umani mentre suo fratello Damon è l'incarnazione della violenza e della brutalità dei vampiri. I due vampiri, uno buono e l'altro cattivo sono in guerra per l'anima di Elena e dei suoi amici, della sua famiglia e di tutti gli abitanti della piccola città di Mystic Falls in Virginia.

- Italia 1, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, ore 11:30
Pretty Little Liars, 3 stagione, di Norman Buckley, Ron Lagomarsino, Chris Grismer. Con Ashley Benson, Shay Mitchell, Troian Bellisario, Lucy Hale, Sasha Pieterse. Formato Serie TV, Thriller, - USA 2010.

Tratto dalla serie Pretty Little Liars di Sara Shepard.

Quattro ragazze dopo una notte passata insieme si svegliano e realizzano che Alison, il loro punto di riferimento, la loro migliore amica, è scomparsa. Un anno dopo, Aria, Spencer, Hanna ed Emily, all'inizio dell'anno scolastico, si incontrano di nuovo, dopo essere state lontane, sconvolte dall'accaduto. Sono cambiate, quell'evento le ha fatte forse crescere, ma d'improvviso alcuni sms misteriosi firmati A. le minacciano di rivelare alcuni segreti di cui solo loro e Alison erano a conoscenza. 

- Iris, ore 15:30
Volevo i pantaloni, di Maurizio Ponzi. Con Lucia Bosè, Pino Colizzi, Angela Molina, Giulia Fossà. Drammatico, durata 90' min. - Italia 1989.

Tratto dal romanzo omonimo di Lara Cardella.

In una famiglia retrograda la figlia è mal considerata e maltrattata, prima chiusa in casa e poi mandata da una zia.



- Italia 1, ore 21:10
Sono il numero quattro, di D.J. Caruso. Con Alex Pettyfer, Dianna Agron, Callan McAuliffe, Jake Abel, Timothy Olyphant. Titolo originale I Am Number Four. Fantascienza, durata 110 min. - USA 2011.

Ispirato al romanzo che Jobie Hughes e James Frey hanno scritto sotto lo pseudonimo Pittacus Lore.

Gli alieni esistono e combattono una guerra sotteranea ed invisibile (tranne quando devasta strutture scolastiche) per eliminarsi a vicenda. Le razze sono due, ci sono i loreniani, in tutto e per tutto uguali a noi, scappati dal loro pianeta Natale e i mogadoriani, simile a noi ma più mostruosi, che dopo aver colonizzato il pianeta dei primi adesso gli danno la caccia sulla Terra.
I mogadoriani stanno uccidendo i sopravvissuti del pianeta Lorien, e lo fanno in un ordine preciso: prima il numero uno, poi il numero due e via dicendo. Ogni volta che uno di loro muore gli altri loreniani avvertono l'evento e si illumina un tatuaggio sul loro corpo. Morto il numero tre, il numero quattro sa che è arrivato il suo turno, fortunatamente in un giorno di scuola come gli altri scopre di avere dei poteri che gli consentiranno di difendersi.

Martedì 27 agosto
- Iris, ore 21:00
Ned Kelly, di Gregor Jordan. Con Heath Ledger, Orlando Bloom, Geoffrey Rush, Naomi Watts, Joel Edgerton. Drammatico, durata 110' min. - Australia, Francia, Gran Bretagna 2003.

Tratto dal libro Our Sunshine di Robert Drewe.

Verso la fine dell'Ottocento, il cattolico irlandese Ned Kelly (Ledger) è poco più di un ragazzo quando viene ingiustamente carcerato come ladro di cavalli. Tornato alla sua fattoria, gli zotici sbirri protestanti della regina Vittoria lo perseguitano, costringendolo a darsi alla macchia. Col fratello Dan (Kinlan) e due contadinacci (Bloom, Barantini) Ned mette insieme la banda di fuorilegge più popolare d'Australia.

- Rai 1, ore 21:15
La meglio gioventù, di Marco Tullio Giordana. Con Luigi Lo Cascio, Adriana Asti, Sonia Bergamasco, Maya Sansa, Fabrizio Gifuni. Drammatico, durata 360 min., Italia 2002.

Ispirato all'omonima raccolta di poesie di Pier Paolo Pasolini.

Gli ultimi 40 anni della Storia italiana sono raccontati attraverso le vicende di una famiglia.
Il protagonista principale è Nicola (da cui parte il racconto) il quale, durante l'alluvione a Firenze del '66, incontra e si innamora di una donna e la segue per vivere nella città di lei, Torino.
E' la Torino degli anni '70, sullo sfondo del terrorismo, dei problemi operai e dell'immigrazione dal Sud. Questo è l'incipit che prosegue fino ai giorni nostri per chiedersi e chiederci che cosa sia cambiato da allora e cosa sia rimasto uguale.

Mercoledì 28 agosto
- La 7, ore 21:10
Un giorno di gloria per Miss Pettigrew, di Bharat Nalluri. Con Amy Adams, David Alexander, Frances McDormand, Shirley Henderson, Lee Pace. Commedia, durata 92 min. - Gran Bretagna 2008.

Tratto dal romanzo omonimo di Winifred Watson.

Guinevere Pettigrew, una governante di Londra di mezza età, si ritrova licenziata da un giorno all'altro. Un tentativo di ricerca di un nuovo impiego la catapulta improvvisamente nel mondo del glamour dell'attrice e cantante americana Delysia Lafosse.

- La 5, ore 21:10
Amore 14, di Federico Moccia. Con Veronica Olivier, Beatrice Flammini, Flavia Roberto, Raniero Monaco Di Lapio. Commedia, durata 95 min. - Italia 2009.

Tratto dall'omonimo romanzo di Federico Moccia.

Carolina detta Caro è una ragazza graziosa e solare che vive nel suo piccolo grande universo di tredicenne. Questo è composto dalla famiglia, dal padre infermiere, dalla madre che lavora in una stireria, dall'arcigna sorella maggiore e da Giovanni detto Rusty James, il fratello più grande per il quale ha una venerazione, oltre che dalle sue migliori amiche, Claudia detta Clod e Alice detta Alis. Assieme a queste, Caro scandisce il suo ultimo anno alle scuole medie in base all'evolversi dei palpiti e dei sussulti d'amore. Dopo aver finalmente incontrato il ragazzo dei suoi sogni ed aver perso il suo numero di cellulare, Caro trascorre infatti l'intero anno scolastico in attesa di poter rincontrare il suo principe azzurro dalla giacca di pelle e dai riccioli ribelli, cercando di capire cosa è amore e come lo si mette in pratica. Nel frattempo, l'adorato fratello maggiore abbandona gli studi di medicina contro il volere del padre per lavorare in una casa editrice e far pubblicare un suo romanzo. Ma anche i desideri dei ventenni sono difficili da realizzare.

- Rai Movie, ore 21:25
Apocalypse Now, di Francis Ford Coppola. Con Martin Sheen, Marlon Brando, Robert Duvall, Frederic Forrest, Sam Bottoms. Avventura, durata 150' min. - USA 1979.

Ispirato a Cuore di tenebra di Joseph Conrad.

Saigon il cap. Willard dei servizi speciali riceve l'ordine di risalire un fiume della Cambogia, raggiungere il colonnello Kurtz, che sta combattendo una sua feroce guerra personale, ed eliminarlo.

Venerdì 30 agosto
- Rai 3, ore 21:05
Gomorra, di Matteo Garrone. Con Toni Servillo, Gianfelice Imparato, Maria Nazionale, Salvatore Cantalupo, Gigio Morra. Drammatico, durata 135 min. - Italia 2008.

Tratto dal libro di Roberto Saviano.

Totò ha tredici anni, aiuta la madre a portare la spesa a domicilio nelle case del vicinato e sogna di affiancare i grandi, quelli che girano in macchina invece che in motorino, che indossano i giubbotti antiproiettile, che contano i soldi e i loro morti. Ma diventare grandi, a Scampia, significa farli i morti, scambiare l'adolescenza con una pistola. O magari, come accade a Marco e Ciro, trovare un arsenale, sparare cannonate che ti fanno sentire invincibile. Puoi mettere paura, ma c'è sempre chi ne ha meno di te. Impossibile fuggire, si sta da una parte o dall'altra, e può accadere che la guerra immischi anche Don Ciro (Imparato), una vita da tranquillo porta-soldi, perché gli ordini sono mutati, il clan s'è spezzato in due. Si può cambiare mestiere, passare come fa Pasquale dalla confezione di abiti d'alta moda in una fabbrica in nero a guidare i camion della camorra in giro per l'Italia, ma non si può uscire dal Sistema che tutto sa e tutto controlla. Quando Roberto si lamenta di un posto redditizio e sicuro nel campo dello smaltimento dei rifiuti tossici, Franco (Servillo), il suo datore di lavoro, lo ammonisce: non creda di essere migliore degli altri. Funziona così, non c'è niente da fare.

- Rete 4, ore 23:35
Flags of our fathers, di Clint Eastwood. Con Ryan Phillippe, Jesse Bradford, Adam Beach, Barry Pepper, John Benjamin Hickey. Guerra, durata 130 min. - USA 2006.

Basato sul  libro scritto da James Bradley e Ron Powers.

All'inizio del '45, ormai sul finire della guerra, sei marines vennero fotografati mentre issavano, sulla cima di una collina dell'isola di Iwo Jima, la bandiera americana. Iwo, territorio vitale e sacro giapponese, fu battaglia cruentissima. Quella fotografia divenne il simbolo dell'azione e del cuore di chi combatteva e ci fu chi disse che quello scatto aveva fatto vincere la guerra contro il Giappone. Dei sei marines, tre morirono nel giorni successivi, gli altri tre furono adottati dalla nazione come eroi e come mito. Si chiamavano Ira Hayes, René Gagnon e Jhon Doc Bradley. Ira era un indiano.
Il film di Eastwood racconta questa storia, come si svolse davvero. Il narratore è James Bradley, figlio di Doc, che ha scritto il libro che ispira il film.

*informazioni tratte da www.mymovies.it; 
le immagini sono di proprietà di chi ne detiene i diritti

Alla prossima
Eliza

Continue Reading
6 commenti
Share: