18 aprile 2017

Recensione: I Medici. Una dinastia al potere - Matteo Strukul

Buongiorno lettori!
Finalmente il 18 è arrivato e, mentre voi leggete qui, io sto salendo su un treno che mi porterà da Laura! Sarà una settimana delirante e visto che staremo tanto in giro ho pensato di preparare per voi qualche post. Oggi in particolare riprendiamo il discorso del Premio Bancarella perchè vi proporrò la recensione di un altro dei libri finalisti della 65^ edizione, I Medici. Una dinastia al potere di Matteo Strukul.

I Medici. Una dinastia al potere
di Matteo Strukul
Newton Compton Editori | Nuova Narrativa Newton | 382 pagine
ebook €2,99 | cartaceo €9,90
13 ottobre 2016 | scheda Newton Compton

Trama
Firenze, 1429. Alla morte del patriarca Giovanni de' Medici, i figli Cosimo e Lorenzo si trovano a capo di un autentico impero finanziario, ma, al tempo stesso, accerchiati da nemici giurati come Rinaldo degli Albizzi e Palla Strozzi, esponenti delle più potenti famiglie fiorentine. In modo intelligente e spregiudicato i due fratelli conquistano il potere politico, bilanciando uno spietato senso degli affari con l'amore per l'arte e la cultura. Mentre i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore procedono sotto la direzione di Filippo Brunelleschi, gli avversari di sempre continuano a tessere le loro trame. Fra loro c'è anche una donna d'infinita bellezza, ma dal fascino maledetto, capace di ghermire il cuore di un uomo. Nell'arco di quattro anni, dopo essere sfuggito a una serie di cospirazioni, alla peste e alla guerra contro Lucca, Cosimo finirà in prigione, rischiando la condanna a morte. Fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo, questo romanzo narra la saga della famiglia più potente del Rinascimento, l'inizio della sua ascesa alla Signoria fiorentina, in una ridda di intrighi e colpi di scena che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, fatali avvelenatrici, mercenari svizzeri sanguinari...

Quanto si è parlato dei Medici quest'anno? Tanto, tantissimo, grazie anche alla serie tv andata in onda sulla Rai e che, da quanto ho letto in giro, ci allieterà (insieme a 'sta benedetta cupola) con una seconda stagione. Ma naturalmente non possiamo non parlare dei libri di Matteo Strukul, in particolare del primo, inserito nella sestina finalista del Premio Bancarella. In questo primo libro della  trilogia dedicata alla famiglia fiorentina vediamo più che la nascita il consolidarsi del potere mediceo su Firenze. Protagonisti di tutto ciò Cosimo e Lorenzo.

Ammetto che ho iniziato con qualche fatica questo libro, non per il genere o la scrittura, ma per la quantità di nomi che ci vengono proposti. Mi ci è voluta più di qualche pagina per capire chi era chi, chi con chi, chi contro di chi. Questa non vuole essere una critica ma un dato di fatto dovuto anche alle mie scarse conoscenze su questo periodo storico (conoscenze che risalgono al liceo... il primo che fa i conti degli anni passati lo picchio!). Mea culpa, ricordavo veramente poco, talmente tanto che ad un certo punto mi era venuto pure il dubbio su Lorenzo... non era quel Lorenzo?? No, tranquilli, poi ho fatto due conti e non ci tornavo con le date e quel Lorenzo spunterà fuori due generazioni dopo.
Una volta entrata un po' nel racconto mi sono proprio appassionata alle vicende di Cosimo e Contessina, dimenticando un po' anche lo sguardo critico che di solito mi accompagna nelle letture. Mettiamola così, mi sono goduta la lettura, mi sono appassionata alle vicende narrate e soprattutto ai personaggi, storici o inventati che fossero. Non nego che fossi partita con qualche preconcetto. Sapete come funziona: se ne parla tanto in giro, si leggono pareri esclusivamente entusiasti... insomma, ero sull'attenti, pronta a vedere se tutto ciò fosse reale o meno. E invece è stata proprio una bella lettura, avvincente e appassionante, che ti fa assolutamente venir voglia di continuare la trilogia.
Per quanto riguarda la realtà storica io non so fino a che punto ci sia di reale e di romanzato, ma francamente non ho sentito la necessità di pormi questo problema, mi sono semplicemente abbandonata ad una bella lettura.

Alla prossima



La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

7 commenti:

  1. Bella recensione, mi piacerebbe leggerlo ma il medioevo non mi entusiasma molto come periodo. Questione di gusti, comunque ci farò un pensiero

    RispondiElimina
  2. Io sono all'ultimo romanzo! E anche io, come te, quando ho letto questo romanzo non mi son posta troppe domande. Alla fine è una storia ben scritta e chissene se è stato necessario inventare qualcosa. La storia di base è già di per sè interessante.

    Ti lascio il link alla mia recensione! http://nientedipersonale.org/i-medici-una-dinastia-al-potere/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si hai ragione, il materiale di partenza già c'è. Poi con la aggiunta di uno stile interessante.... ottimo primo libro!

      Elimina
  3. uh come ti capisco, anche io sono sempre piena di preconcetti! Ma le tue parole fanno ben sperare

    RispondiElimina
  4. idem come Chiara. però mi sono ripromessa di leggere tutti i finalista del bancarella e per ora sono a quota due ... arriverà quindi anche il suo momento.

    RispondiElimina
  5. Uh voglio legger... ah no, già letto io! Però lamtua recensione fa venire voglia di ricominciarlo!

    RispondiElimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^