17 maggio 2017

Blog Tour #nonditeloalloscrittore di Alice Basso. 8^ Tappa - Il mondo di Alice Basso

Buongiorno lettori!!
Ed eccomi ospitare l'8^ tappa del Blog Tour dedicato all'uscita del nuovo libro di Alice Basso, Non ditelo allo scrittore.
Appena mi è stato proposto ho subito accettato, perchè, e lo sapete bene, io adoro Alice! Ogni volta cerco un modo per rapirla e tenerla qua sul mio comodino (e vicino le metto le caramelle eh!).

Ma veniamo al Blog Tour! Prima di passare alla mia Tappa ecco il calendario completo:


Io vi accompagnerò nel mondo di Alice tramite una piccola intervista, un po' particolare, che le ho fatto!


Ciao Alice! Scopriamo subito le carte, devi sapere che sono una capra a fare domande quindi abbi pazienza. Partiamo con qualcosa di semplice e che, come il nero, va sempre bene: generalità (oddio sembro un carabiniere…), vita e miracoli di Alice Basso! 

Oddio, guarda che la mia storia è banalotta, eh: rischi che i lettori s'appisolino come ghiri alla prima domanda! (E comunque apprezzo che, dal canonico elenco, tu abbia omesso "morte". Anche se i libri postumi hanno sempre un certo successo di pubblico.) Be', dunque: io sono una di quelle tantissime persone che scoprono di adorare scrivere dal giorno stesso in cui i genitori o le maestre glielo insegnano. Ho finito il mio primo romanzo, un ooooriginalissimo fantasy in dieci capitoli scritti a penna blu su fogli a righe coi buchi, a dieci anni. Dopodiché ho sempre scritto: mentre studiavo al liceo; mentre mi laureavo in bellissime ma tendenzialmente poco nutrienti materie umanistiche; mentre cercavo di entrare nel mondo del lavoro, nello specifico dell'editoria, e scoprivo che tutti i bei voti presi nelle suddette bellissime e iperteoriche materie umanistiche lì non servivano un accidente e c'era un intero universo di competenze da apprendere da zero. Intendiamoci: il fatto che io abbia scritto sempre tantissimo non significa che sapessi farlo bene, eh. Sono convinta che molto spesso il romanzo nel cassetto abbia ottime ragioni per restare a marcirci dentro. I miei, di sicuro. Poi un giorno, dopo dieci anni di lavoro nell'ambiente editoriale, mi sono resa conto che quell'ambiente era troppo divertente per tenermelo per me. Che di sicuro c'era gente che si sarebbe divertita un sacco a conoscere i retroscena dell'industria libraria. E così ho capito che avevo voglia di scrivere qualcosa proprio su quello.

Sicuramente ti avranno chiesto 3000 volte quanto di te ci sia in Vani, la protagonista dei tuoi libri. C’è qualcosa invece che di lei non ti va proprio giù? 

Guarda, i punti in comune ormai te li posso elencare con fredda precisione da cecchino, avendoci fatto mente locale più e più volte: 1) entrambe ci tagliamo i capelli da sole in bagno (pur di non essere costrette a due ore di tortura conversazionale da un parrucchiere); 2) entrambe amiamo il whisky torbato (e, 2.1, entrambe possiamo permettercelo a stento); 3) entrambe cuciniamo da fare pietà; 4) entrambe siamo schiave della battuta e a volte non resistiamo alla tentazione di a fare dell'ironia o del sarcasmo anche quando - ci accorgiamo poi - avremmo fatto meglio a tenere la bocca chiusa. Ah, e poi, ovviamente, 5) lavoriamo nello stesso ambiente (anche se io, grazie al cielo, non faccio esattamente il mestiere di Vani). Cosa non mi va giù? Be', c'è un punto del secondo libro dal quale si evince che Vani, pur cibandosi essenzialmente di birra scura e patatine al formaggio, ha un figurino sottile. Che nervi, vero?

Due libri pubblicati, un terzo in arrivo… qual è stata la domanda che ti hanno fatto più spesso? Io voto per “ Vani e Berganza finiranno insieme?” 

Paragnosta! E ti svelerò un dettaglio: a farmela sono quasi sempre gli uomini. O meglio: me la fanno anche le donne, ma ci mettono un po' di più, e poi si rimangiano le parole perché non vogliono veramente saperlo, vogliono godersi il viaggio per arrivare alla rivelazione (molto buddhista, sì). Gli uomini invece me lo chiedono quasi subito, se per esempio mi stanno presentando o intervistando, o quando mi scrivono come fan.

La domanda mi sorge spontanea visto che lavori nell’editoria (*parte il sorrisetto da “ora ti frego”*): c’è stato un Enrico sulla tua strada professionale? Qualcuno che ti ha ispirato per il suo personaggio? (si sono cosciente che è domanda carogna) 

Ahah! Sì, uno c'è stato, ma non faceva l'editore - anzi, mi sento serena nel parlare di lui perché una parte di me ritiene che probabilmente sapesse a stento leggere. Vedi, io dico sempre che Enrico non è la caricatura dell'editore: è la caricatura del classico, nonché ahimé diffusissimo, pessimo capo che tutti noi abbiamo avuto almeno una settimana nella nostra vita. Indipendentemente dal settore professionale. Ti racconto questo aneddoto a cui sono un sacco affezionata e che mi fa sempre ridere come la prima volta: un giorno ho tenuto una presentazione in una deliziosa libreria del torinese nella quale erano presenti una trentina di persone. "Dai", ho sbottato a un certo punto, parlando appunto di Enrico, "facciamo un sondaggio: quanti di voi hanno avuto almeno un giorno nella vita un capo che avrebbero voluto con tutte le loro forze poter trattare come Vani tratta Enrico?" Selva di mani alzate. Tipo foresta di cipressi proprio. Una sola persona fra i presenti ha tenuto la mano giù. Tutti, ovviamente, si sono girati a guardarle... ed era una ragazzina di 17 anni. Cioè, l'unica persona che non ha alzato la mano era quella che un capo, semplicemente, non l'aveva ancora avuto! E siamo tutti scoppiati a ridere quando, sentendosi osservata, ha mormorato: "Ma ho pensato a qualche professore".

Vani nel secondo libro deve vedersela con la cucina e dalla bandella laterale (perchè qui le ricerche mica le facciamo su Wikipedia… quasi mai…) sappiamo che non sei un portento ai fornelli (pure a te esplodono i plum cake?) ma avrai un cavallo di battaglia, un piatto che ti riesce sempre (no, l’insalata non vale)… 

Che cara. Ce la stai mettendo proprio tutta per tirare fuori il meglio di me, vero? Be', ti sono un sacco grata, sul serio, ma temo di doverti confessare che io, alle cene, sono sempre quella che porta il dolce o il vino. (Più il vino.) Sempre. Accettalo. Io l'ho fatto. Ora vivo molto più serena.

Scrittrice ma anche musicista. Ci fai una mini play list per accompagnare la lettura del libro in uscita?

Uh, fico! Allora. C'è un sacco di letteratura inglese in questo terzo libro, quindi direi "Wuthering Heigths" di Kate Bush. Però nella versione super ironica della Ukulele Orchestra of Great Britain, che con lo spirito altrettanto ironico che spero sempre abbiano i miei libri dovrebbe andarci a nozze. E poi gli Smiths, che sono il gruppo preferito di Vani... e i Rolling Stones, che sono il mio. "Sympathy for the Devil" sarebbe perfetta per Vani, non trovi?

Allora? Che ne dite? Non è un amore Alice? Ma tranquilli, anche voi avrete l'occasione di portarvi a casa una copia del suo nuovo libro. Infatti il Blog Tour è accompagnato da succulento Giveaway, mi raccomando, leggete tutto per bene! ;)

Regole di partecipazione
Coloro che parteciperanno attivamente, commentando tutti i post del Blogtour, avranno la possibilità di aggiudicarsi una delle tre copie del nuovo romanzo di Alice Basso, Non ditelo allo scrittore. Riterremo valida la partecipazione solo di coloro che avranno seguito tutte le regole specificate sopra e che avranno commentato TUTTE le tappe del Tour entro le ore 12 di sabato 20 maggio. Nel pomeriggio del 20 maggio procederemo con l'estrazione dei vincitori tramite il sito Random.org . I vincitori saranno contattati da noi via mail per concordare la spedizione e annunciati con un post sulle pagine Facebook dei blog organizzatori (quindi domenica 20 occhio a Facebook!).

Alla prossima


La Biblioteca di Eliza
La Biblioteca di Eliza

Laura 35 anni. Blogger. Italy♥ Datemi un libro, un thè e una giornata piovosa, mi farete felice. Ogni libro è un'avventura incredibile e io voglio viverla! Voi no?

46 commenti:

  1. Mi sono troppo divertita a leggere questa recensione! Domande carinissime, intelligenti e simpatiche, e le risposte di Alice sono uno spasso da leggere! Good job! :)

    RispondiElimina
  2. bella intervista! Mannaggia, non ha risposto veramente alla domanda su Berganza, ma forse è meglio così! ;-) Ciao da Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io c'ho provato! Ma 'sti scrittori sono abbottonatissimi.... XD

      Elimina
  3. Potrei starmene qui ore e ore a leggere qualunque cosa venuta fuori dalla testa di Alice Basso, ha uno stile semplicemente adorabile, e non solo nei suoi libri. Questa intervista ne è un esempio perfetto. Per riuscire a fare meglio di così, avresti potuto solo farci un video. Però te lo immagini? Sarebbe fortissimo!

    La mia mail:
    rosasusi93@gmail.com

    Iscritta al blog con il nickname "Rosa, leggo e scrivo" e seguo su FB come Rosa Susi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmmh ... ho trovato un piccolo problema tecnico: non riesco ad aprire i link per la condivisione, continuo a ricevere come unica risposta "Error". Va bene lo stesso se su Twitter clicco RT e su FB clicco "condividi" sul tuo post?

      Elimina
    2. Uh mamma, che errore?? Ora clicco ovunque e vedo un attimo... comunque si, va benissimo, condividi come riesci... e intanto *click click click click*

      Elimina
  4. Mitica Alice! Alla ricerca di Wuthering heights per gustare meglio la lettura 😉

    RispondiElimina
  5. 😂😂😂 questo blog tour mi sta facendo passare delle divertentissime mattinate a ridere come una scema...meno male che la
    Mia capa non vede e non ho la fila!!!!!
    Un abbraccio a tutte e due e grazie!!!!

    RispondiElimina
  6. Un blogtour davvero divertente ;) grazie a voi e grazie ad alice :)

    RispondiElimina
  7. Leggere l'intervista e immaginare le espressioni del viso, il gesticolare, il tono...un vero spasso! Grazie!!!

    RispondiElimina
  8. Alice Basso è un amore! Però io avrei un appello: se legge queste mie parole, vorrei scongiurarla: Riccardo no, ti prego, ti prego, ti preeeeeego!!!!!

    RispondiElimina
  9. Che bella questa intervista. Ho scoperto di avere una cosa in comune con Alice Basso: anche a me piace Wuthering heigths di Kate Bush. Solo questo però.
    È comunque Laura mi devi spiegare bene la storia del plumkake esploso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm... una lunga storia.... diciamo che la teglia era piccola e ho passato un pomeriggio a staccare impasto dal forno... una scena un po' splatter...

      Elimina
  10. Ma quanto sto ridendo?
    Però una cosa ad Alice voglio dirla: Guarda che anche tu sei un figurino! Mica solo Vani!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho riletto le sue risposte 20 volte, non riuscivo a smettere! XD

      Elimina
  11. Che ventata d'aria fresca e frizzante che è Alice ♡
    Un vero portento!
    Sto ancora ridendo per l'aneddoto sulla ragazzina e per la domanda sulla cucina :-D
    Bellissima intervista!

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=889148754570190&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  12. voglio sapere anch'io cosa succederà con Berganza!
    bell'intervista ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  13. È sempre bello leggere le interviste fatte agli autori, scoprire qualcosa in più su di loro e, attraverso loro, sui loro libri. 😍
    Link di condivisione dell'evento su Facebook:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=461567754185230&id=100009960271401&ref=
    Lettrice fissa dei blog come Alexandra Scarlatto e messo like alle pagine Facebook sempre come Alexandra Scarlatto; se i like non si vedono, so che può capitare, vi faccio vedere gli screenshot.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre all'evento, sto condividendo con l'hashtag anche le varie tappe.
      Ecco il link di condivisione di questa:
      https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=462987270709945&id=100009960271401

      Elimina
  14. adoro le interviste si riesce sempre a capire qualcosa di più sul libro
    grazie per questo divertente e interessante blog tour
    dilorenzomarianna07@gmail.com

    RispondiElimina
  15. Che simpatica che è Alice, mi piace molto ed è stato bello leggere questa intervista!
    GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it
    https://www.facebook.com/chicca.tamburrino/posts/1265835256868986

    RispondiElimina
  16. Bella questa intervista! Simpaticissima Alice!
    E' bello conoscere sempre un po' meglio una delle tue autrici preferite...ah domani è 18..evvai!!!!!!

    La mia email: giulia_c2001@yahoo.it

    RispondiElimina
  17. Ciao Eliza, bell'intervista! Ho avuto l'occasione di conoscere Alice durante una serata nella biblioteca nella quale lavoro ed è stata una bella esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho incontrata due volte e ogni volta è un'esperienza unica! XD Per questo voglio rapirla e tenermela sul comodino XD

      Elimina
  18. Che bella intervista 😊😊 La mia email è: Jess_serra@libero.it 🐞🍀

    RispondiElimina
  19. Wow ora abbiamo anche una play list per la lettura del nuovo libro :-D
    Bella intervista Laura! Immagino che si potrebbe passare delle ore a chiacchierare con Alice senza mai annoiarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bel sottofondo musicale non fa mai male! ;)

      Elimina
  20. Una scrittrice davvero simpatica!

    RispondiElimina
  21. Bellissima intervista ♡
    Confermo il mio pensiero, Alice è davvero simpatica e dolce ♡
    Sto pensando alla ragazzina di 17 anni che si sentiva osservata ahahaha
    Davvero delle belle risposte, ora anch'io sono curiosa se Vani e Berganza riescano a combinare qualcosa? ♡
    Non vedo l'ora di leggere questo libro per scoprirlo!!

    Partecipo con immenso piacere al BlogTour e al Giveaway ♡
    Di seguito vi elenco tutte le regole che ho rispettato!!
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti al BlogTour sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    ( Ho commentato e condiviso le tappe precedenti )
    Ho condiviso l'evento su Facebook con l'hashtag #NonDiteloAlloScrittore e taggando alcune amiche :)
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209996114193202?pnref=story
    Ho condiviso questa tappa su Facebook con l'hashtag #NonDiteloAlloScrittore e taggando la pagina del blog " La Biblioteca di Eliza "
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10210048133533653?pnref=story
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ♡

    RispondiElimina
  22. Che bella questa intervista, Alice mi sembra una persona davvero allegra e simpatica.
    Mi ha strappato un sorriso l'aneddoto sulla presentazione in libreria.
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  23. Finalmente qualche domanda diversa dal solito. Berganza, Berganza... chissà che fine farai in questo terzo romanzo!

    Ti seguo sempre come Niente di Personale, mail: nientedipersonale17@gmail.com

    FB: https://www.facebook.com/rosaria.sgarlata/posts/1353044368107293

    RispondiElimina

Premi: se avete scelto di premiare il mio blog vi ringrazio con tutto il cuore! E' sempre bello veder riconosciuto il proprio lavoro. Tuttavia, per motivi di tempo e organizzazione non posso ritirarli!

Avete un'opinione diversa dalla mia? Volete consigliarmi un buon libro? Cercate informazioni? Allora questo è il posto giusto per voi...Commentate!^^