27 febbraio 2015

Anteprima di... "Il potere dell'oscurità. Brokenhearted" di Elisa S. Amore

Buongiorno amici lettori,
il fine settimana è alle porte! Gioite insieme a me! Quali programmi avete? Io voglio assolutamente stare un po' fuori, all'aria aperta, sperando che il tempo regga. Vorrei andare in libreria ma mi sto trattenendo aspettando che arrivi finalmente marzo. Domani, infatti, chiude la raccolta punti della Mondadori Card e da domenica inizia quella nuova. Non volevo accumulare punti inutili (perché non sarei mai arrivata in pochi giorni alle soglie per gli sconti) per poi vedermeli azzerati. Quindi ho tenuto duro e la prossima settimana voglio andare a prendere Origin!! Oddio quanto mi manca andare in libreria...

Oggi vi volevo presentare una novità in arrivo per la casa editrice Nord. E' il terzo libro di una serie molto amata, creata da un'autrice italiana che si è fatta conoscere con i suoi romanzi e si è fatta amare da tanti lettori. Dai che l'avete capito (si lo so che c'è scritto nel titolo!^^), sto parlando di Elisa S. Amore e del suo Il potere dell'oscurità. Brokenhearted in uscita il 5 marzo!


Titolo: Il potere dell'oscurità. Brokenhearted
Serie: Touched Saga #3
Autore: Elisa S. Amore
Editore: Nord
Collana: Narrativa
Pagine: 490
Ebook: € 
Cartaceo: € 16,40
Data di pubblicazione: 5 marzo 2015
Sito Web - Facebook - Twitter
TRAMA

Come si può continuare a vivere, se la persona che ami non c'è più? Gemma Bloom se lo chiede ogni giorno, consumata dal dolore e dal rimorso. Perché Evan ha sfidato le leggi del fato per salvarla, e ha pagato a caro prezzo la sua disubbidienza: caduto nella trappola tesa da un Angelo della Morte, è stato avvelenato proprio da Gemma. Da quel momento, lei non si dà pace ed è tormentata da incubi e allucinazioni in cui Evan viene torturato da mani invisibili. Ma, proprio quando Gemma crede di stare impazzendo, tra i frammenti del suo cuore spezzato comincia a serpeggiare una rabbia cieca, profonda. Sebbene all'inizio ne sia spaventata, Gemma è sempre più attratta da questo nuovo sentimento. Come se dentro di lei crescesse una forza terribile e seducente, determinata a prendere il controllo della sua anima… Fra spaventose premonizioni e pericolosi segreti, Gemma dovrà fare appello a tutto il suo coraggio, se vorrà sfidare il destino e resistere al potere dell'oscurità…

Col suo stile ricco e la sua prosa intensa, Elisa S. Amore ci conduce lungo un cammino costellato di legami indissolubili e tradimenti fatali, luoghi proibiti e sacrifici estremi, facendoci vivere un'avventura indimenticabile.


L'AUTRICE
Elisa S. Amore è nata nel 1984 e vive in un paesino nel cuore della Sicilia insieme al marito, al figlio e a un carlino che dorme tutto il giorno e da cui non si separa mai. In famiglia si è guadagnata il titolo di «divoratrice di libri». Ama scrivere di notte, quando il resto del mondo dorme e lei sa che, là fuori, le stelle le fanno compagnia. Le piace nuotare, passeggiare tra i boschi e sognare a occhi aperti. Colleziona libri e film d’animazione, il tutto gelosamente custodito sottochiave. Dopo La carezza del destino e L'inganno della notte, Il potere dell'oscurità è il terzo episodio della Touched Saga. Il suo sito è www.touchedsaga.com


DELLA STESSA AUTRICE...

La carezza del destino
Touched
L'inganno della notte
Unfaithful



Alla prossima
Eliza



Continue Reading
Nessun commento
Share:

26 febbraio 2015

Recensione: Le regole degli amori imperfetti - Mara Roberti

Buona sera amici lettori,
che giornata! Non mi sono fermata un attimo. In realtà ho un po' di post che si sono accumulati e quindi è il caso che mi metta bella comoda al tavolo e inizi a scrivere.
In due giorni ho letto ben due libri, un romanzo rosa e un New Adult. Sapete cosa vuole dire? Recensione recensione!! E inizio subito questa sera con la recensione dell'italianissimo Le regole degli amori imperfetti di Mara Roberti!


Titolo: Le regole degli amori imperfetti
Autore: Mara Roberti
Editore: Emma Books
Collana: Love
Pagine: 183
Ebook: € 4,99
Data di pubblicazione: 27 ottobre 2014
TRAMA

Se il segreto dell’amore fosse racchiuso in una tazza di tè? È quello che scoprirà Elisa, partita per trascorrere un fine settimana in un borgo arroccato e fuori dal tempo, alla ricerca del romanticismo perduto. Fra gli aromi del tè, antiche leggende e i segreti di una misteriosa camelia gialla che fiorisce solo una volta all’anno, si inseguono amori ostinati e impossibili, le storie di due donne che amano troppo e sfuggono alla felicità per paura di essere ferite. L’amore però non accetta regole ed Elisa imparerà a riconoscerlo nei posti più impensati. Nei fiori, nei silenzi di una madre o nelle ferite del cuore. Le regole degli amori imperfetti è un viaggio fra i sapori, i sogni e la magia delle piccole cose, per chi ha bisogno di ricominciare a credere che la felicità non solo è possibile, è necessaria.


RECENSIONE

"Non sapevo neanche di doverti cercare.
Ma adesso che ti ho trovata non voglio perderti"

Ogni té ha bisogno della sua temperatura, del suo tempo di infusione e della sua acqua, così come ognuno di noi ha bisogno del suo tempo, della sua storia e del suo luogo per trovare l'amore, perché, come il tè, anche l'amore ha le sue regole. Questo è alla base della storia di Elisa partita alla volta di un fine settimana romantico in un piccolo borgo sperduto, alla fine del quale scoprirà tante cose sul suo passato, su sua madre e sul suo cuore.

Tra tanti romanzi incentrati sulla cucina e sui dolci mi ha fatto piacere incappare in questo piccolo omaggio non solo all'amore ma anche al tè. Omaggio si, perché raccontando la storia di Elisa  e del suo tormentato cuore l'autrice ci impartisce una vera e propria lezione sul tè, dalle sue qualità ai modi migliori per ottenerne il gusto pieno e avvolgente. Si legge di un vero e proprio amore nei confronti di questa bevanda, lontana ed esotica, di cui, ammetto, conoscevo ben poco ( e no, non mi limitavo solo a quello in bustina).
La storia di Elisa è dolce e romantica, ma anche amara, scritta in un alternarsi di salti temporali tra presente e passato più o meno lontano. Questo forse è l'aspetto che mi ha un po' più confusa, ho fatto più volte fatica a riprendere il filo del discorso, cercando di capire in che momento della vita di Elisa (o della madre) fossimo. Abituata un pochino a questo saltare avanti e indietro, ho avuto il piacere di leggere una bella storia non solo di amore ma a che di crescita, una storia sicuramente rosa, ma con forte accento melanconico. Seguendo Elisa nel suo soggiorno a Roccamori ho avuto modo di percepire non solo i battiti del suo cuore, ma anche la sua solitudine, la sua necessità di qualcuno di solido e concreto, ma anche sensibile, qualcuno fatto per le lei. Sicuramente questo "qualcuno" non è Diego che è uno di quei personaggi che odi a pelle (perché devi odiarlo!) e contro il quale ti ritrovi ad inveire senza fine.
In realtà dietro le storie d'amore di Roccamori e della Casa Delle Camelie c'è molto di più, c'è un passato fatto di passioni e addii, di unioni e solitudine e di tanto dolore. Elisa è quasi un'erede di questo passato difficile che ha comunque il suo centro nel tè, ma ne sarà anche il cambiamento.

L'elemento che più mi ha colpito e piaciuto è l'atmosfera che si respira i tutto il romanzo. Il piccolo borgo di Roccamori più che descritto viene dipinto, e lo puoi immaginare, piccolo e arroccato, con i vicoletti stretti alla fine dei quali si aprono vedute spettacolari. E poi puoi immaginare il bar dall'aria un po' impolverata, il negozietto che fa da tabaccaio e da posta, le vecchiette che ti scrutano da dietro le tendine immacolate. E puoi anche sentire l'odore del tè, delicato e inebriante al contempo,  puoi vedere i mille colori delle camelie che si affacciano nel giardino intorno alla vecchia casa e si accalcano intorno alla serra. E' un'atmosfera magica che convolerà presto Elisa facendola sentire finalmente a casa.

In conclusione, è un romanzo delicato, che mi ha ricordato veramente una buona tazza di tè, dolce e fragranze ma con un certo retrogusto amaro. Mara Roberti ha uno stile molto particolare, delicato, intenso e poetico, questo da un lato mi ha coinvolto molto, mi ha fatto quasi sognare, dall'altro ha forse rallentato un pochino la lettura.

Volevo lasciarvi con un'ultima nota. E' disponibile (io almeno l'ho trovato su Amazon) un ebook, costola di questo romanzo, dedicato al tè, "un po' manuale, un po' dizionario, un po' libro di ricette", dal titolo Le regole del tè e d egli amori imperfetti, edito sempre da Emma Books. E' disponibile gratuitamente su Amazon (QUI). Mi sembra un bella idea approfondire ciò che già si legge nel romanzo!

Voto


Alla prossima
Eliza



Continue Reading
6 commenti
Share:

24 febbraio 2015

Anteprima di... "La torre del gigante" di Gianluca Malato

Buongiorno amici lettori,
la giornata è iniziata con le grandi pulizie. Eh si, ci vogliono anche quelle. Però ora è tutto pulito e ordinato!

Oggi vi voglio segnalare una nuova uscita, un romanzo fantasy autopublicato dal titolo La torre del gigante di Gianluca Malato. L'autore ha deciso di pubblicare il suo romanzo a puntate: ogni settimana, a partire dal 1 marzo e per 14 settimane, verrà pubblicato un nuovo capitolo sul sito http://latorredelgigante.blogspot.it. Sarà possibile leggere gratuitamente i capitoli on-line, scaricarli singolarmente in formato ePub, Kindle e PDF o riceverli via e-mail iscrivendosi alla newsletter del sito. L'hashtag di riferimento sui social network è #latorredelgigante. E ora qualche informazione sul romanzo...


Titolo: La torre del gigante
Autore: Gianluca Malato
Editore: Selfpublishing
Capitoli: 14
Ebook: gratuito
Data di pubblicazione: 1 marzo 2015
Sito - Facebook - Twitter - Google+
TRAMA

Lo stregone Attichus ha imprigionato re Keradas per costringerlo a rivelare i segreti delle più antiche magie elfiche. Il re sa bene che il cuore del mago è malvagio e continua a rifiutare, sebbene Attichus abbia devastato il suo regno e disperso il suo popolo. Dove un tempo vivevano gli elfi, adesso gozzovigliano gli orchi. L'altissimo e splendido palazzo reale si è trasformato nella dimora di un feroce gigante che sorveglia costantemente le rovine dell'antico regno grazie a una magica pietra. Il re, intrappolato nella sua prigione da un incantesimo, osserva impotente la rovina della sua terra. Ha un solo modo per liberarsi: rubare l'Occhio del Gigante, la preziosa gemma che può aprire la cella nella quale egli è imprigionato. Solo un ladro esperto e astuto può sottrarre questa pietra dalla fronte del gigante e permettere così a Keradas di sconfiggere Attichus, riscattare il regno e ridare una casa al suo popolo. Riuscirà l'abile fuorilegge Korgath a infiltrarsi nella torre del gigante e a rubargli la gemma?  Tra caverne buie e pericolose dove ogni ombra nasconde un pericolo, un esercito di orchi famelici e varie creature magiche sul suo cammino, Korgath dovrà superare diversi ostacoli per cambiare le sorti del re elfico e del suo popolo.


L'AUTORE

Gianluca Malato è nato a Erice nel 1986. Scrive per diletto sin dall’età di 16 anni, pubblicando romanzi brevi e racconti di genere fantastico in vari siti Internet specializzati. 
Dal 2008 collabora come redattore con il giornale online Fantascienza.com, per il quale scrive notizie sul mondo del cinema e articoli di divulgazione scientifica, inoltre ha collaborato con il portale Silenzio-In-Sala.com, con la rivista Fantasy Magazine e con il blog Ossblog.it. 
Trasferitosi a Roma, si laurea in Fisica Teorica con indirizzo Meccanica Statistica dei Sistemi Complessi presso l’Università “La Sapienza”, trovando successivamente lavoro nel settore informatico. 
Nel 2014 pubblica con la formula del self-publishing una seconda edizione del suo primo romanzo Il Golem. Nello stesso anno la rivista Fantasy Magazine pubblica il suo racconto di genere sword and sorcery Razziatori di tombe, ambientato nello stesso contesto fantasy del romanzo Il cuore di Quetzal, sempre del 2014 ed edito da Nativi Digitali Edizioni. 


Alla prossima
Eliza


Continue Reading
Nessun commento
Share:

23 febbraio 2015

Recensione: Da quando non ci sei - Anouska Knight

Buongiorno amici lettori,
e buon lunedì!! Peccato il tempo che continua ad essere brutto qui da me. 
Dopo la nottata passata a guardare gli Oscar (o almeno una parte...) devo dire che sono comunque abbastanza sveglia e attiva. Potere del caffè! Oggi vi propongo la recensione di Da quando non ci sei di Anouska Knight, di cui mi è stata gentilmente messa a disposizione una copia dalla Harlequin Mondadori che ringrazio!


Titolo: Da quando non ci sei
Titolo originale: Since you've been gone
Autore: Anouska Knight
Editore: Harlequin Mondadori
Collana: HM
Pagine: 350
Ebook: € 6,99
Cartaceo: € 10,90
Data di pubblicazione: 10 febbraio 2015
TRAMA

Holly lavora in una pasticceria, chi meglio di lei potrebbe sapere che la vita è fatta a strati, proprio come una ricca torta? Ma a quanto pare non lo sa, e dopo la morte del marito si è rifugiata in una serena e pacata quotidianità, dedicandosi solo alla sorella e ai dolci. Finché un giorno, consegnando una torta, incontra l'enigmatico Ciaran Argyll. Le loro vite sono agli antipodi, ma l'attrazione non bada a certi dettagli. Lui le commissiona i dolci per una festa elegante che darà a casa propria, e Holly e il suo socio sono invitati, per poter incontrare un'altra cliente, interessata a ingaggiarli. Ciaran e Holly a quanto pare non riescono a stare lontani, nonostante i tabloid e un passato ingombrante per entrambi. Ma in fondo si può stare bene insieme anche se si è diversi come la panna e il cioccolato.


RECENSIONE

Avevo voglia di romanticherie! Eh si, capita anche a me. Dopo un thriller avevo proprio voglia di un bel romanzo rosa. Visto che avevo tra i libri appena arrivati il libro di Anouska Knight con questa copertina che promette tanta dolcezza ho pensato potesse fare a caso mio. E così è stato.
Il romanzo racconta la storia di Holly, un ragazza che ha una pasticceria specializzata in torte da cerimonia e che, dopo pochi mesi di matrimonio, è rimasta vedova. La morte di Charlie ha lasciato in lei un profondo segno, che però ha cercato di nascondere dedicandosi al lavoro. Holly amava Charlie e crede che questo basti per chiudere a doppia mandata il cuore. Sulla sua strada appare però Cirian, bello e ricco. Holly è sicura, Cirian non fa per lei. Ma come sempre in questi casi, mai dire mai.

Lo so, scritta così sembra una storiella rosa qualunque, senza niente di particolare, e in effetti si leggono le parole "lieto fine" fin dall'inizio. Quello che però mi ha colpito è che l'autrice non si limita a presentarci la classica situazione complicata da cui poi nasce un grande amore ma ci propone due protagonisti complessi e che fanno riflettere su argomenti seri.
Holly è una ragazza semplice e con i piedi per terra, forse anche troppo. Charlie, suo marito, è morto da più di un anno ma per lei è come fosse successo appena ieri. Non riesce a lasciarlo andare e a ripartire, la sua vita è ferma e ripiegata su se stessa, stretta tra il lavoro, la sua casa solitaria, una cane grosso e bavoso e una sorella incinta perennemente preoccupata. Questo isolamento forzato in cui si è rinchiusa la protegge ma la costringe anche ad avere una non-vita e a dubitare di tutto e tutti, anche di se stessa e dei propri sentimenti.
Cirian è il classico playboy figlio di papà, che gira con una Aston Martin, mangia nei locali più alla moda della città e si può permettere ogni capriccio. Inizialmente noi, come Holly, lo collochiamo in questo stereotipo e, ammettiamolo, lo giudichiamo etichettandolo come il solito protagonista maschile visto già mille volte in tutte le sfumature (!!). Conoscendolo meglio però scopriamo un personaggio molto diverso, che fin da giovanissimo si è occupato di un padre sopraffatto dalla morte della moglie, mettendo da parte il suo dolore e i suoi desideri e cercando di tenere in piedi la compagnia di famiglia.
Se quindi superiamo i cliché del genere, che comunque ci sono, scopriamo due protagonisti che non si limitano a inseguirsi e ad avvicinarsi ma che comunicano in maniera sottile e quasi impercettibile un dolore silente e profondo che li sta invadendo. Il loro trovarsi non è un sollevarsi da questo dolore, ma vuole dire condividerlo e cercare di conviverci portando avanti una nuova vita. Holly non dimentica Charlie e e Cirian non le chiede di farlo, così come Cirian non può abbandonare il padre, cosa che Holly non vuole, anzi vede quest'uomo in maniera sicuramente diversa.

Siamo davanti ad una favola moderna, che però non si limita a raccontarci dell'amore del principe e Cenerentola, ma ci mostra anche le loro paure e debolezze, le loro difficoltà sia come coppia che come singoli individui.

In conclusione, devo dire che mi è piaciuto, sa essere un romanzo leggero ma con un retrogusto dolceamaro. L'attrazione tra i due protagonisti è forse troppo veloce, soprattutto per lui che la vede e vuole conoscerla e aiutarla, mentre per lei è più realistica, e sicuramente ci si dilunga troppo sulla bellezza ipnotizzante di lui, ma in generale devo dire che si legge bene e ti lascia dentro un sensazione di sollievo e speranza.

Voto



Alla prossima
Eliza

Continue Reading
4 commenti
Share:

22 febbraio 2015

Prossime Uscite #75

Buongiorno amici lettori,
il sole di questi giorni ci ha abbandonato ma teniamo alto il morale e leggiamo! Si dai, questo è proprio il tempo e il giorno giusto per chiudere fuori di casa vento, pioggia  e freddo e sprofondare nel divano con il libro che state leggendo. Io ieri sera ho terminato Da quando non ci sei di Anouska Knight e ora devo decidere cosa iniziare. Ho molti dubbi... infatti ho tirato fuori alcune possibili scelte che ora mi osservano sul tavolo... Ho sicuramente voglia di qualcosa di leggero, una storia d'amore forse... vedremo!

Intanto sarà meglio dare uno sguardo a quello che uscirà questa settimana in libreria. E' il momento delle Prossime Uscite!


Titolo: Il libro del male
Titolo originale: The book of souls
Serie: Inspector McLean #2
Autore: James Oswald
Editore: Giunti
Collana: M
Pagine: 400
Ebook: € 
Cartaceo: € 12,90
Data di pubblicazione: 25 febbraio 2015
TRAMA

Dieci anni. Dieci donne. L'ultima è stata Kirsty, la fidanzata dell'ispettore Tony McLean. Finché Donald Anderson, il killer di Edimburgo, non ha commesso un grave errore consentendo a McLean di porre fine a quella catena di ferocia. Dodici anni dopo Anderson è morto, è stato ammazzato in cella, ma il tempo di assaporare la vendetta per McLean non è ancora arrivato. Con l'avvicinarsi del Natale, infatti, un altro corpo viene rinvenuto: una ragazza nuda, legata a un ponte, e sottoposta allo stesso brutale rituale di anni addietro. Un killer che emula le gesta di Anderson? O l'uomo messo in prigione era quello sbagliato? O forse "Il libro del male", un antico e oscuro manoscritto, sta guidando la mano di assassini diversi? McLean è costretto a riaprire il capitolo più doloroso di tutta la sua carriera e scoprire il tassello mancante prima che l'assassino colpisca ancora.



Titolo: Non mi piaci ma ti amo
Autore: Cecile Bertod
Editore: Newton Compton Editori
Collana: Anagramma
Pagine: 288
Ebook: € 4,99
Cartaceo: € 9,90
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015 (ebook disponibile già dal 19 febbraio)
TRAMA

Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché... Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto...



Titolo: Una stella nel mio cielo
Autore: Tina Reber
Editore: Nord 
Collana: Narrativa Nord
Pagine: 450
Ebook: € 8,99
Cartaceo: € 16,40
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015
TRAMA

Quando Ryan Chistensen - uno degli attori più famosi del mondo - si era rifugiato nel suo pub per sfuggire a un gruppo di ragazzine scatenate, Taryn Mitchell non immaginava certo che, quel giorno, la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Invece, otto mesi dopo, Taryn si sveglia in un hotel di Hollywood con Ryan al suo fianco e un meraviglioso anello di diamanti al dito. Sarebbe tutto perfetto, se non fosse che le foto di Ryan che le fa la proposta di matrimonio sono già finite sulle prime pagine di tutti i giornali, scatenando un tornado di proteste sia da parte degli studios, secondo cui la popolarità della loro stella adesso è a rischio, sia da parte delle fan, che si vedono portare via il loro sogno d'amore. Coi paparazzi sempre in agguato, e una ex fidanzata folle di gelosia e determinata a rovinare il loro rapporto, Taryn e Ryan dovranno mettercela tutta per non lasciarsi separare dai pettegolezzi e dagli scandali...



Titolo: La ruga del cretino
Autore: Andrea Vitali e Massimo Picozzi
Editore: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Pagine: 300
Ebook: € 9,99
Cartaceo: € 16,40
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015
TRAMA

Ogni tanto Birce si perde via e fa cose strane. Chi la vuole una ragazza così? C'è però una devota che è intenzionata a fare del bene, aiutando una giovane senza futuro. Per Birce sarebbe un'occasione, perché la vita non le riserva un destino roseo. Come a quella fioraia di Torino massacrata per strada. Il suo corpo è ora nella sala anatomica dell'università torinese, dove il dottor Ottolenghi, assistente dell'alienista Cesare Lombroso, rinviene in una tasca un biglietto con incomprensibili segni matematici. Lo stesso Lombroso aveva ricevuto un analogo foglietto. Che l'assassino abbia messo anche lui nel mirino? Per trovare la soluzione Lombroso vorrebbe affidarsi allo spiritismo. Per quanto a praticarlo siano persone fuori dall'ordinario. Un po' come la Birce...



Titolo: Il sapore sconosciuto dell'amore
Titolo originale: The Art of Baking Blind
Autore: Sarah Vaughan
Editore: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Pagine: 400
Ebook: € 9,99
Cartaceo: € 16,40
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015
TRAMA

Un'onda di cioccolato, un pizzico di cannella, una spolverata di zucchero. Apparentemente sembra facile preparare una torta. Eppure un dolce non è solo un dolce: è soprattutto una dimostrazione d'amore. Come una fetta di pane fatto in casa è un gesto che fa sentire importante chi si vuole bene. È così per Jennifer per cui una tavola imbandita è un modo per tenere unita la famiglia, anche se ora si sente più sola che mai, e per Vichi che sforna deliziosi e soffici pan di spagna per far sentire finalmente fiera sua madre. Mike nella perfezione di un dolce cerca la conferma ai suoi sforzi di essere un buon padre; mentre Claire ha dovuto accantonare la sua passione culinaria per crescere da sola il suo bambino. E proprio per cercare di comunicare di nuovo con suo figlio Karen prepara squisiti pasticcini. Il destino li fa incontrare in un affascinante tenuta di campagna dove l'odore delle spezie e dei profumi impregna le ampie sale e il giardino. Sono tutti in gara per diventare il degno erede di Kathleen Eaden, denominata "La regina della cucina", autrice di un famosissimo ricettario che dagli anni '50 ha ispirato intere generazioni. Sono tutti convinti della sua idea secondo la quale cucinare riesce a ridare colore ad una giornata grigia, ed è una fonte inesauribile di felicità. Ma non hanno ancora trovato la ricetta giusta per raggiungerla.



Titolo: Un cuore non basta
Titolo originale: Lost in me
Serie: Ricordi rubati #1 (Here and Now #1)
Autore: Lexi Ryan
Editore: De Agostini
Collana: BookMe
Pagine: 224
Ebook: € 
Cartaceo: € 9,90
Data di pubblicazione: 28 febbraio 2015
TRAMA

E se un giorno scoprissi all'improvviso di non ricordare gli ultimi undici mesi della tua vita? È quanto capita ad Hanna che, nell'aprire gli occhi su un mattino qualunque, realizza di trovarsi in un letto d'ospedale, reduce da un incidente, snella come non è mai stata e, soprattutto, in procinto di sposare Max, l'uomo dei suoi sogni. Eppure non tutto è perfetto come sembra. A cominciare dall'irrefrenabile attrazione che prova per Nate, un musicista bello e dannato in possesso delle chiavi di casa sua. Quale legame esiste tra loro? E cosa nasconde il premuroso Max, sempre pronto a sparire nel momento meno opportuno? Solo riappropriandosi dei ricordi perduti Hanna potrà scegliere, tra i due uomini pericolosamente sexy che si contendono il suo cuore, quello giusto per lei.


Alla prossima
Eliza


Continue Reading
6 commenti
Share:

20 febbraio 2015

Anteprima di... "La vera storia di Cupido" di Miriam Ciraolo

Buongiorno amici lettori!
E' venerdì!! Dai, ancora un piccolo sforzo e si arriva al fine settimana. Per altro questa domenica ci saranno gli Oscar! Io spero di riuscire a vederli, magari non tutti ma almeno un pezzetto (per chi volesse vederli si terranno la notte tra domenica  e lunedì, in Italia andranno in diretta su SkyCinema e in chiaro su Cielo, dalle 23:00 il Red Carpet, alle 1:00 il Pre-Show e dalle 2:30 La premiazione vera  propria!).

Questa mattina vi presento un a novità appena uscita per la casa editrice Rosa dei Venti! Si tratta di La vera storia di Cupido di Miriam Circolo, uscito in digitale il 14 febbraio!


Titolo: La vera storia di Cupido 
Autore: Miriam Ciraolo
Editore: Rosa dei Venti Edizioni
Collana: Be My Valentine
Pagine: 107
Ebook: € 0,99 
Data di pubblicazione: 14 febbraio 2015
Dove acquistare: In tutti i principali store online
TRAMA

Cupido, angelo dell'amore, serve fedelmente questo sentimento da tutta la vita. Ma la sua esistenza gli appare ormai priva di significato: perché deve far innamorare gli altri, se non può provare sulla propria pelle le gioie di questo sentimento? È stanco di stare dietro le quinte: lui vuole l'amore. Da secoli rincorre la fanciulla dagli occhi rossi che appare dietro gli innamorati appena scocca le sue frecce magiche e il suo unico desiderio è conoscerla; lei, però, sembra irraggiungibile e la sua corsa pare non avere fine. Disperato, spezza così le frecce che custodisce nella sua faretra condannandosi a un'esistenza umana. A causa del suo gesto, però, la principessa Sarah ha una vita infelice e costellata di delusioni amorose. Tutti i suoi pretendenti si scoprono farabutti e il mondo non fa altro che deriderla. Poi, un giorno, grazie a una rosa speciale, conosciuta come l'ultima rosa toccata da Cupido, le viene indicata la via da seguire per trovare la felicità. Sarà costretta a compiere un viaggio alla ricerca del suo vero amore andato perduto, scoprendo un mondo fantastico che non avrebbe mai immaginato. Cupido ha spezzato proprio la freccia con il suo nome e adesso è arrivato il tempo di rimediare all'errore. Sullo sfondo di una Parigi fiabesca, tra profumi estasianti e streghe cattive, tra cioccolatini avvelenati e fiori incantati, i due dovranno affrontare numerosi pericoli, alla ricerca delle frecce magiche e alla scoperta di sé stessi, ma soprattutto alla conquista dell'unico vero amore.


Account Facebook:
https://www.facebook.com/perla.arcobaleno
Goodreads Romanzo: http://www.goodreads.com/book/show/24948984-la-vera-storia-di-cupido?from_search=true
Hashtag: #laverastoriadicupido

L'AUTRICE
Miriam Ciraolo è nata a Messina e ha frequentato l'istituto d'arte della sua città conseguendo il diploma in maestra d'arte e stilista di moda. Da ragazzina amava inventare storie come una regista. Con impegno iniziò a cimentarsi nell’arte della scrittura, che col tempo diventò la sua vera passione. Oggi l’inchiostro è la sua telecamera e il foglio bianco il suo set. Grafica, disegnatrice e blogger, con La vera storia di Cupido ha realizzato il suo primo sogno da scrittrice.


Alla prossima
Eliza


Continue Reading
4 commenti
Share:

18 febbraio 2015

Recensione: Il libro del male - James Oswald

Buongiorno amici lettori!
Eccomi tornare con una recensione. Qualche settimana fa sono stata contattata perché il mio blog era stato scelto dalla Giunti per la lettura in anteprima del nuovo libro di James Oswald, Il libro del male, secondo romanzo della serie thriller con protagonista il detective Tony McLean. Io non ho letto il primo (Nel nome del male) però il secondo romanzo è abbastanza indipendente da poter essere letto da solo. Ringrazio ancora la Giunti per l'occasione!
Prima di partire con la recensione volevo dirvi due cose su James Oswald e i suoi libri. L'autore vive in una fattoria in Scozia dove fa l'allevatore. Per molto tempo la scrittura è stata per lui un passatempo finché non si è deciso ad autopubblicarsi. Il successo dei suoi ebook è stato così eclatante da attirare l'attenzione niente meno che della Pinguin. E, come si dice, il resto è storia! La serie dedicata al detective McLean è composta, al momento da 5 libri, 2 pubblicati in Italia:
  1. Nel nome del male
  2. Il libro del male
  3. The Hangman's song
  4. Dead Men's Bones
  5. Prayer for the Dead


Titolo: Il libro del male
Titolo originale: The book of souls
Serie: Inspector McLean #2
Autore: James Oswald
Editore: Giunti
Collana: M
Pagine: 400
Ebook: € 
Cartaceo: € 12,90
Data di pubblicazione: 25 febbraio 2015
TRAMA

Dieci anni. Dieci donne. L'ultima è stata Kirsty, la fidanzata dell'ispettore Tony McLean. Finché Donald Anderson, il killer di Edimburgo, non ha commesso un grave errore consentendo a McLean di porre fine a quella catena di ferocia. Dodici anni dopo Anderson è morto, è stato ammazzato in cella, ma il tempo di assaporare la vendetta per McLean non è ancora arrivato. Con l'avvicinarsi del Natale, infatti, un altro corpo viene rinvenuto: una ragazza nuda, legata a un ponte, e sottoposta allo stesso brutale rituale di anni addietro. Un killer che emula le gesta di Anderson? O l'uomo messo in prigione era quello sbagliato? O forse "Il libro del male", un antico e oscuro manoscritto, sta guidando la mano di assassini diversi? McLean è costretto a riaprire il capitolo più doloroso di tutta la sua carriera e scoprire il tassello mancante prima che l'assassino colpisca ancora.


RECENSIONE
Con i thriller ho uno strano rapporto. Diffido sempre, hanno queste copertine oscure che mi attirano, ma alla fine tendo sempre a metterli da parte perché temo o che il mistero in realtà sia poca cosa o che comunque mi ricordi qualche telefilm o film. Però, quando mi capita di leggerli, di solito finisce sempre che mi piacciano. Mi è capitato per alcuni libri di Steve Berry, per Il richiamo del cuculo di Galbraith e mi è capitato anche con Il libro del male.

Vi dico fin da subito che, anche se non si è letto il primo libro della serie, la lettura si segue benissimo grazie ad alcuni piccoli accenni sparsi qua e là, che danno l'idea di quello che è successo senza spoilerare troppo.
Della storia mi è piaciuto molto l'dea di seguire più fili narrativi: ci sono gli omicidi che ricalcano quelli dell'assassino di Natale, ci sono gli incendi, c'è l'operazione antidroga e c'è la vita privata dell'ispettore McLean. Il tutto è veramente ben dosato: l'autore ci da di volta in volta piccoli elementi che mandano avanti ora uno ora l'altro filo mantenendo comunque il mistero e la suspense fino all'ultima pagina (letteralmente).
Un'altro aspetto molto interessante è la struttura del romanzo. I capitoli sono molto brevi, cosa che riesce a  dare al racconto un ritmo serrato e incalzante e fa incuriosire ancora di più il lettore. Ma non solo; troviamo sparsi qua e là dei capitoli di una o due pagine che rappresentano come delle piccole finestre su quello che è successo durante il processo ad Anderson o su quello che succede ad una delle vittime. Sono dei piccoli flash che in realtà non servono a spiegare qualcosa, ma a mettere la pulce nell'orecchio al lettore, a fargli cercare un piccolo indizio, a spingerlo a ragionare sugli eventi.
Una cosa molto interessante è che, anche se lo possiamo definire indubbiamente un thriller, in realtà nel romanzo si insinua anche un po' di paranormal. Non vi dirò molto, ma sappiate che c'è anche questo aspetto, anche se è toccato in maniera molto superficiale.
L'unico appunto che mi sento di fare riguarda tutta la parte della storia relativa agli incendi: sono collegati, non sono collegati con gli altri delitti, non si capisce a pieno. Si, c'è un punto di arrivo anche di questa parte della storia, ma rimane un po' buttata lì, tra il detto e l'intuito.

Il protagonista, Tony McLean, mi è piaciuto moltissimo. E' un detective di vecchio stampo, poco incline alle scartoffie, di quelli che prima di tutto seguono il proprio istinto e poi le regole. Sa essere un po' rude ma anche comprensivo. In questo secondo libro scopriamo molto di questo personaggio. Quello che gli è successo 10 anni prima è un peso che continua a portarsi dietro e per questo non vuole costruire nuovi legami. E nel momento in cui ciò accade effettivamente il passato torna a bussare alla sua porta. McLean è uno di quei personaggi a cui per forza ti affezioni proprio per questo suo voler andare fuori dagli schemi e perché, nonostante abbia sempre un po' l'aria del cane bastonato, alla fine porta a casa il risultato grazie proprio all'esperienza e all'intuito.

In conclusione, mi è piaciuto molto. E' una bella lettura, con un buon ritmo e soprattutto scritta molto bene. Se vi piace il mistero e il thriller, fa per voi. Sicuramente voglio recuperare anche il primo libro (che ho già visto!) e spero che la Giunti continui la serie!

Voto


Alla prossima
Eliza

Continue Reading
2 commenti
Share:

17 febbraio 2015

Anteprima di... " Radice" e "Impianto" - La Saga R.I.G. di Liliana Marchesi

Buona sera amici lettori,
questa mattina sono stata contattata dall'autrice Liliana Marchesi per una segnalazione della sua saga qui sul blog. Lo faccio con piacere, anche perché i lavori di Liliana mi hanno già incuriosita in passato; infatti qualche tempo fa ho acquistato su Amazon il suo Lacrime di cera che spero di riuscire a leggere il prima possibile.

Ma torniamo a noi e alla saga di Liliana. E' una saga distopica, di cui sono stati già pubblicati i primi due libri, in attesa degli altri altri due. La saga è così composta:
  • Radice (Agosto 2014)
  • Impianto (Febbraio 2015)
  • Germoglio
  • La nascita degli Orfani (questo sarebbe il volume 0.5, ma verrà pubblicato per ultimo)
Ecco tutto sui primi due libri!


Titolo: Radice
Serie: R.I.G. Saga #1
Autore: Liliana Marchesi
Editore: Selfpublishing
Pagine: 340
Ebook: € 2,99
Data di pubblicazione: agosto 2014
Dove acquistare: Amazon - Kobo
TRAMA

Una Saga Distopica costruita sulla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza solamente una minima parte delle reali capacità del cervello. Una Saga in cui cuore e mente si scontreranno in uno scenario di disordini, passioni, complotti e atti estremi. Una storia che sconvolgerà le vostre menti! Un mondo perfetto in cui non vi è posto per la criminalità. Un Sistema impeccabile, il Mind, che ha saputo estirpare il marcio dalla società e donare a tutti una vita serena e tranquilla. Certo, le differenze fra classi sociali ci sono ancora, ma a tutti è stata data l’opportunità di vivere con dignità. Solo una piaga affligge l’umanità: le numerose ed inspiegabili morti neonatali alle quali nessuno sembra voler dare il giusto peso. Nessuno eccetto Kendall, che si ritroverà suo malgrado coinvolta nell’incredibile verità che si cela dietro a questi decessi. In una fredda notte di Brooklyn, la vita di Kendall Green verrà sconvolta da un incontro inaspettato che le rivelerà l’esistenza degli Orfani, una fazione segreta che è riuscita a sottrarsi al controllo del Mind e che farà di tutto per far crollare quest’impero di menzogne.


"Ciò che ci rende unici è la libertà di essere noi stessi. 
Se ci tolgono questo... è come se ci condannassero a vivere nell'ombra della morte."



Titolo: Impianto
Serie: R.I.G. Saga #2
Autore: Liliana Marchesi
Editore: Selfpublishing
Pagine: 320
Ebook: € 2,99
Data di pubblicazione: febbraio 2015
Dove acquistare: Amazon - Kobo
TRAMA

Dopo essere stata strappata ad una vita che credeva sua, Kendall si è ritrovata immersa in un mondo completamente diverso da come le era apparso sino a quel momento. E proprio mentre era sul punto di scoprire l'origine del legame fra lei e Trevor, il leader degli Orfani, un susseguirsi di avvenimenti imprevedibili l'hanno costretta a separarsi da lui. Kendall è ora nelle mani di Axel, che più di chiunque altro desidera riesumare i suoi ricordi perduti in modo tale da poter entrare in possesso dell'informazione che brama disperatamente. Ma come la convincerà a collaborare? Che effetto avrà l'innesto della Radice su di lei? I giorni che trascorrerà nella sede del Mind comprometteranno l'opinione che si era fatta degli Orfani? Oppure farà di tutto per trovare il modo di tornare al Mausoleo da Trevor?


Booktrailer della saga: http://youtu.be/IF0NR4RY2nk
Sito dell'autrice: www.lilianamarchesi.it

Vorreste leggere la saga ma gli ebook non vi vanno a genio? Vi piace il frusciare delle pagine? Potete acquistare i cartacei dei libri presso la stessa autrice. Tutte le informazioni e i contatti li trovate nel sito internet dell'autrice che vi ho riportato qui sopra. 

Inoltre sulla Pagina Facebook dedicata, oltre che informazioni e aggiornamenti, trovate in questi giorni un bel contest che vi darà la possibilità di vincere una bellissima tazza mug con la cover di Impianto



L'AUTRICE
Liliana Marchesi è nata nel 1983, è una giovane donna con tanti sogni nel cassetto e una gran voglia di realizzarli. Nella primavera della sua vita ha viaggiato per il mondo abbracciando diverse culture, alla ricerca di un posto con sopra inciso il proprio nome. Posto che, ironia della sorte, ha trovato esattamente nel luogo dal quale era partita, e dove vive tutt’ora con i suoi amori, il marito appassionato di motori, il figlioletto impavido amante della buona cucina, e la piccola Asia, detta Lady Fulmine per la velocità con la quale è venuta alla luce. Autrice di “Harmattan”, un Paranormal Romance autoconclusivo ambientato in una splendida quanto misteriosa Africa, della “Trilogia del Peccato”, un’audace rivisitazione contemporanea del mito del Peccato Originale, e di “Lacrime di Cera”, un Distopico autoconclusivo popolato da automi molto particolari. Tutti romanzi in cui amore, intrighi, suspense e colpi di scena la fanno da padroni! Attualmente Liliana sta lavorando a una Saga Distopica che trae ispirazione dalla credenza secondo la quale l’uomo conosce e utilizza solamente una minima parte delle reali capacità del cervello. I primi due volumi di questa Saga, “Radice” e “Impianto”, sono già stati pubblicati.Ma le sorprese non finiscono, infatti Liliana ha in serbo un altro romanzo Distopico autoconclusivo, che sconvolgerà ogni leggenda esistente riguardante le sirene.


Ultima cosa! Visto che le copertine dei libri mi piacciono tantissimo, vi posto qui sotto quelle dei libri conclusivi della saga che verrano pubblicati prossimamente...


Alla prossima
Eliza


Continue Reading
1 commento
Share:

16 febbraio 2015

Prossime Uscite #74

Buongiorno amici lettori!
La giornata è iniziata con una gran pioggia, e indovinate chi era in giro col cane nel momento in cui iniziata a cadere? Esatto, proprio io. A volte mi rendo conto che quello che scrivo possa sembrare ridicolo, ma vi posso assicurare che è successo. Ci siamo lavate. Il cane, una volta arrivate a casa, mi ha guardato stortissimo... Provate a spiegarle voi che non è colpa mia se piove...

Ieri non ho pubblicato la rubrica con le Prossime Uscite per lasciare spazio alla mia personalissima visione di 50 sfumature di grigio. Ma visto che questa settimana ci saranno delle gran belle uscite ho pensato di proporvela di lunedì!


Titolo: Origin
Titolo originale: Origin
Serie: Lux #4
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Giunti
Collana: Y
Pagine: 352
Ebook: € 6,99
Cartaceo: € 12,00
Data di pubblicazione: 18 febbraio 2015
TRAMA

Daemon è disposto a tutto pur di riavere indietro la sua Katy, rapita da Daedalus durante un rocambolesco raid sul monte Weather. Non c'è ostacolo che possa fermarlo, anche se questo signifcasse svelare a tutti la sua natura aliena. Nel frattempo l'unica cosa che può fare Katy è tentare di sopravvivere: rinchiusa in una cella, circondata da nemici che la sottopongono a misteriosi test, si ritrova a stretto contatto con l'inquietante Daedalus, scoprendo alcuni lati di lui che non poteva nemmeno immaginare. Possibile che non sia pazzo come invece credeva? Benché gli obiettivi del suo gruppo siano spaventosi, un dubbio comincia a insinuarsi nella mente di Katy: chi sono i veri cattivi in questa storia? Daedalus? Gli umani? O magari i Luxen? Ma il nemico più crudele si nasconde tra loro e quando tutte le menzogne saranno spazzate via, da che parte si schiereranno Daemon e Katy? E soprattutto, lotteranno sullo stesso fronte?



Titolo: Il mio splendido migliore amico
Titolo originale: Splintered
Serie: Splintered #1
Autore: A. G. Howard
Editore: Newton Compton Editori
Collana: Vertigo
Pagine: 384
Ebook: € 4,99
Cartaceo: € 9,90
Data di pubblicazione: 19 febbraio 2015
TRAMA

Alyssa Gardner ha il dono di poter sentire i sussurri dei fiori e dei bruchi. Peccato che per lo stesso dono sua madre è finita in un ospedale psichiatrico. Questa maledizione affligge la famiglia di Alyssa fin dai tempi della sua antenata Alice Liddell, colei che ha ispirato a Lewis Carroll il suo Alice nel paese delle Meraviglie. Chissà, forse anche Alyssa è pazza, ma niente sembra ancora compromesso, almeno per ora. Quando la malattia mentale della madre peggiora improvvisamente, Alyssa scopre che quello che lei pensava fosse solo finzione è un'incredibile verità: il paese delle Meraviglie esiste davvero, è molto più oscuro di come l'abbia dipinto Carroll e quasi tutti i personaggi sono in realtà perfidi e mostruosi. Per sopravvivere, Alyssa deve superare una serie di prove, tra cui asciugare il lago di lacrime di Alice, rimanere sveglia all'ora del tè soporifero, domare un feroce Serpente. Di chi potrà fidarsi? Di Jeb, il suo migliore amico, di cui è segretamente innamorata? Oppure dell'ambiguo e attraente Morpheus, la sua guida nel paese delle Meraviglie?



Titolo: Il silenzio nel tuo cuore
Autore: Alice Ranucci
Editore: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Pagine: 170
Ebook: € 8,99
Cartaceo: € 13,90
Data di pubblicazione: 19 febbraio 2015
TRAMA

Claudia ha sedici anni e ha imparato che al liceo non c'è spazio per la sua timidezza. Ci vuole coraggio per appartenere al gruppo dei ragazzi che contano: superiori e vincenti. Come Rodrigo, irraggiungibile e impossibile, così diverso dal ragazzo che avrebbe immaginato accanto a sé. Eppure Claudia vorrebbe solo perdersi nei suoi occhi. Quando lui le chiede di uscire, lei non riesce a credere che sia vero. Ma poi la sua realtà si infrange in mille pezzi. Ogni cosa appare falsa e inutile, ogni persona diversa. Anche Rodrigo. Persino sé stessa. Claudia scopre che crescere vuol dire guardarsi dentro, decidere chi si vuole diventare, sicuri che c'è sempre la possibilità di sbagliare. L'importante è guardare all'obiettivo, ascoltare il proprio cuore e non tradirlo mai.

Alla prossima
Eliza


Continue Reading
Nessun commento
Share:

15 febbraio 2015

50 sfumature... ma ne bastava una...

Buona sera amici lettori,
titolo strano? Di cosa sto parlando? Questa mattina una mia cara amica (che ora ha un debito con me grande quanto il Canada e di cui ho promesso di mantenere l'anonimato...) mi telefona e mi chiede disperata di accompagnarla al cinema con la cugina perché lei (la cugina non l'amica) vuole vedere le 50 sfumature. Ora, io ero ancora impegnata a rendere un giusto tributo al signor Ferrero mangiando una fettona di pane e Nutella e pur di tornare alla mia colazione in santa pace, ho accettato. Certo, avevo quella vaga speranza che il cinema fosse chiuso per qualche strana festività, ma niente. Alla fine l'ho visto...

Premesse più che necessarie
1. Se siete paladine indefesse del film e dei libri non prendetevela a male per quello che sto per scrivere, ognuna ha i suoi gusti. Quindi gioite del film e iniziate pure a spuntare sul calendario i giorni che vi separano dal dvd, ma non mi incendiate casa!
2. Non ho letto i libri, ho visto solo il film e solo di quello parlerò.
3. Famoce due risate, su!
4. Probabilmente ci saranno SPOILERS, quindi se non l'avete visto e non volete rovinarvi la sorpresa (!) FERMATEVI QUI!

Premesso ciò che dire. Francamente nel 2015 se questa è una trama audace e spregiudicata credo che qualcosa non vada o in me o nel mondo. Si, ci sono due frustatine, qualche scena piccantella, due tette qua, una chiappa là, ma alla fine poca roba. Non c'ho visto tutta questa perversione da far rizzare i capelli. Insomma, in giro si vede ben di peggio.

La storia ha poco succo, anzi, se non fossi stata tanto impegnata a ridere, probabilmente mi sarei addormentata. Non è che succeda chissà che a parte le suddette frustate. L'inizio è alquanto comico, con la peggior intervista (inutile) sulla faccia della terra, una fiera di doppi sensi da far impallidire il Bagaglino e lei che evidentemente non conosce l'uso del balsamo (o l'esistenza di un buon parrucchiere).
Lei, Anastasia, passa metà del tempo a fare Biancaneve appena scesa dal pero: oh, ahh, api, fiori, ma a cosa serve  questo, a cosa serve quello... Cioè, è una frusta, secondo te? A fare la meringa? L'altra metà del tempo la passa a pensare al "contratto"... Lo firmo, non lo firmo, lo leggo, lo rileggo, lo firmo, non lo firmo... E intanto, direte voi, i due non fanno niente... No! Se ne fregano e ci danno sotto! E allora 'sto contratto a che serve? Oltre che a pagare le vacanze all'avvocato? A niente! E poi ci rimani pure male se ti prende a cinghiate? Ti ha frustato, sculacciato e legato per godere (che poi lui non è che sembra godere chissà quanto) e ti scandalizzi delle sei cinghiate. Ma come pensavi ti punisse? Facendoti guardare in loop tutta la stagione di Uomini e donne? (che per altro credo che il tribunale dell'Aia abbia riconosciuto come forma di estrema tortura psicologica)...
Lui, Mr Grey, fa sesso quanto la paglietta abrasiva per i piatti, anzi forse quella un po' di più... per chi piace il genere :3 . L'unica cosa che gli viene bene è lo sguardo da psicopatico. Si quello c'è! Che poi, a forza di stare con la testa chinata per fare l'occhio da tenebroso gli verrà una cervicale che te la raccomando... Cioè a me ha fatto più sangue l'autista, Taylor! Che è un gran bell'omino!
Lui ha bisogno di parlare con uno psichiatra, ma uno bravo bravo, mentre lei, in tutto ciò, ci fa solo la figura della rincoglionita e un po' dell'interessata. 

Ma lasciamo parlare i fatti! Io e la mia amica, durante il film, visto che eravamo in un angoletto tranquillo della sala, commentavamo il film su whatsapp (si siamo sceme..). Questa è la trascrizione di alcuni nostri commenti:

IO: Mihiii che culo! Anastasia arriva al palazzo per l'intervista e trova parcheggio davanti alla porta! Io neanche se prego qualche Dio greco lo trovo nella stessa strada...

IO: se quella ha l'influenza io cosa avevo l'altra settimana? L'ebola?

AMICA: Mamma mia che morchia di donna! Parla ragazza!!

IO: Per fortuna ha un ufficio bello grande. Per contenere tutto quell'ego ci vuole spazio!

AMICA: L'intervista è piena di doppi sensi o sono io un po' dietrologia?

IO: "Non credo sarei adatta qui. Mi guardi.." Niente che un buon balsamo non possa sistemare tesoro!

IO: "Altro?"
"Si della corda"... tanta corda!!

AMICA: Ma lei (Anastasia) è sotto anfetamine vero?

IO: il fatto che lui ripeta il nome di lei ogni 2 secondi mi urta il sistema nervoso...

AMICA: "La necrofilia non mi eccita" 
Eh dai, almeno una cosa c'è allora...

IO: "A dopo piccola" Piccola ci chiami quella ribesuita di tua madre!!

IO: "la mia stanza dei giochi"
"Quella con l'Box?"
No seriamente, ma questa dove l'avete trovata??

IO: "E io che cosa ci guadagno?"
"Me"
Signori e signore spostatevi di lato per lasciare il posto a Mr ho-un-ego-grande-così-ma-solo-quello, grazie!

AMICA: cucinare con la camicia bianca...Genio!

E questa è solo una piccola scelta...

Tiriamo le somme:
  1. Il film mi ha annoiato a morte e convinta ancora di più a non sfiorare neanche col pensiero i libri
  2. Probabilmente se ridevamo un altro po' ci buttavano fuori dal cinema... sarà meglio non farsi vedere per un po'...
  3. La cugina ci odia perché abbiamo deriso "il capolavoro" e che se sapeva che facevamo così non ci avrebbe accompagnato (LEI! Un altro po' e la strozzo!)
  4. Amica si è sdebitata con un bel gelato! (Ti adoro donna!)
E voi? l'avete visto? Andrete a vederlo? Vi fareste frustare piuttosto... ops!

Alla prossima
Eliza



Continue Reading
14 commenti
Share:

13 febbraio 2015

Recensione: La fabbrica delle meraviglie - Sharon Cameron

Buona sera amici lettori!
Questa settimana venerdì ha un sapore speciale, domani è San Valentino. Siete pronti con cuori, fiori e cioccolato, o, come me, vi sentite il Grinch della festa degli innamorati? Ma soprattutto questa sera guarderete Sanremo o andrete a vedere le famigerate 50 sfumature? Io ripiegherò sulla kermesse festivaliera, così tanto per potermi divertire leggendo i commenti su Twitter (e ce ne sono delle belle!). Prima, però, è arrivato il momento di dirvi la mia su La fabbrica delle meraviglie di Sharon Cameron, gentilmente inviatomi dalla Mondadori.


Titolo: La fabbrica delle meraviglie
Titolo originale: The dark unwinding
Serie: The dark unwinding #1
Autore: Sharon Cameron
Editore: Mondadori
Collana: I grandi
Pagine: 308
Ebook: € 6,99
Cartaceo: € 17,00
Data di pubblicazione: 27 gennaio 2015
TRAMA

Quando si diffonde il sospetto che lo zio stia dilapidando il patrimonio di famiglia, la diciassettenne Katherine viene mandata a controllare la situazione: si aspetta di incontrare un uomo sull'orlo della follia, ma scopre che lo zio George è invece un geniale inventore dalle abitudini eccentriche, che sostenta una vivace comunità di persone straordinarie come lui, salvate dagli insalubri bassifondi di Londra. Tutto si complica quando Katherine inizia a nutrire dei sentimenti per Lace, il giovane e affascinante apprendista dello zio, E questo è solo l'inizio: tra spie e sotterfugi, imboscate e tranelli, un pericolo insidioso cova nell'ombra; Katherine scopre che la rovina non incombe soltanto sul futuro del suo patrimonio, ma sul destino di tutta l'Inghilterra, in guerra contro la Francia. La lotta per sventare la catastrofe è appena cominciata.


RECENSIONE
La prima cosa che mi è venuta in mente quando ho visto questo libro è stata: che copertina meravigliosa!! Non è come quella originale (che come sempre vi metto qui da qualche parte), ma è veramente molto bella e, da quanto sto anche leggendo in giro, ha ricevuto opinioni più che buone un po' ovunque. Quindi iniziamo questa recensione con un applauso ai grafici!!
E passiamo al romanzo. Avevo alte aspettative per questo romanzo, la copertina mi ha attirato come il miele le api, ma la trama e quelle frasi sulla cover hanno fatto scattare la scintilla...

"Una nuova Jane Eyre, un destino da riscrivere"

"La vita è come un orologio. 
Non è mai troppo tardi per avere la tua occasione. 
Basta portare indietro le lancette"

Devo dire che non è quello che immaginavo (ma quasi mai lo sono...), è molto di più! Mi è piaciuto veramente molto, iniziando dall'ambientazione: siamo nell'Inghilterra di metà '800, nella tenuta di Stranwyne Keep. Tenuta è un termine riduttivo, visto che oltre alla grande casa padronale accoglie anche due villaggi, Borgo di Sopra e Borgo di Sotto, una centrale a gas, un canale, una fabbrica per la lavorazione dell'argilla. E' un vero  proprio piccolo stato autarchico, chiuso intorno alla tenuta e al suo proprietario, quel Mr Tully che tutti cercano di proteggere. L'arrivo della nipote Katherine, per conto dell'avida zia Alice, è quindi visto tutt'altro che positivamente. Il suo arrivo significa la fine di questa idilliaca sistemazione per tutti i suoi abitanti, nonché il manicomio per l'eccentrico zio. Dopo un inizio più descrittivo, e di conseguenza più lento ma comunque affascinante, ci si imbatte in una storia originale e affascinante, un misto di Romance, Mistery e Steampunk. Insomma, cosa si può voler di più? Se le prime pagine non vi convincono, aspettate, non desistete, continuate, perché la storia di Katherine e di Mr Tully vi entrarà nel cuore. Questo romanzo ti prende  e ti trascina ora giù, verso la follia più esuberante, e poi su, in momenti di incredibile lucidità. Perché proprio la follia è lo snodo centrale: chi è veramente folle? Cosa succede nei corridoi della grande casa abbandonata?
Dicevo, non abbandonate la lettura, continuate, perché se all'inizio, e per un bel pezzo della storia, tutto vi sembrerà strano o complicato, presto capirete che così non è. E' solo un grande piano, che si sta ricomponendo come le tessere di un puzzle iniziato dalla nonna della nostra protagonista, Marianne, che ha saputo proteggere, non si sa come, il figlio speciale anche dopo morta. E proteggendo lui non solo aiuterà tutti coloro che vivono nella grande tenuta, ma anche Katherine, venuta da lontano con lo scopo di sopravvivere agli eventi della vita e poi diventata lei stessa fautrice del suo destino.
Leggendo questo romanzo mi sono sentita inquieta ed esaltata, attratta e spaventata, felice e scossa. Questi sono i libri che mi piacciono! Quelli che alla fine quasi ti svuotano per tutte le emozioni che ti fanno sentire!

Per quanto riguarda i personaggi potremmo stare qui a parlarne delle ore. Katherine all'inizio non sta e non deve stare simpatica al lettore: ha questa aria da snob e inoltre è portatrice di un brutto messaggio. Col proseguo del romanzo però la si vede piano piano cambiare, si guarda più intorno, si affeziona la mondo che la circonda e allo zio speciale che crea cose, e capisce che vendendo tutto quello ha intorno alla zia avrebbe perso molto di più della sicurezza economica, avrebbe perso anche se stessa.
Lo zio George, Mr Tully, è lo zio speciale, che crea oggetti che si muovono grazie a meccanismi strani, quasi magici. Come non si può voler bene a questo zio che alla fine è rimasto un bambino, con i suoi atteggiamenti ripetitivi e compulsivi, ma anche i grandi occhi che fissano Katherine chiamandola "la bimba di Simon". Ogni volta che lo ripeteva mi veniva da pensare che era la persona più dolce di questo mondo.
Lane è il tenebroso della situazione (dai, uno ci vuole sempre). Il suo personaggio è quello che lascia più interdetti e dubbiosi, perché non lo si capisce fino in fondo, e quando si pensa di aver capito qualcosa di lui ti stupisce.

La Cameron ha creato un vero e proprio microcosmo, rappresentato da questa grande tenuta, ma ha saputo soprattutto creare una storia particolare e originale, che ti fa più volte sussultare per la sorpresa  o per l'apprensione per questo o per quel personaggio, il tutto con con una buona quantità di mistero, ma anche quel pizzico di romance che non guasta. Il finale ci lascia col dubbio di quello che dovremo aspettarci dal seguito, anche se ha una sua conclusione. Io mi sono veramente innamorata di questo romanzo, perché raccoglie in se tanti elementi che mi piacciono e perché, anche là dove si fa più descrittivo, sa mantenere comunque più che viva l'attenzione.

Voto


Alla prossima
Eliza



Continue Reading
2 commenti
Share: